Haptic: il tablet hackintosh su cui gira Windows, Linux e Mac OS

di |
logomacitynet696wide

Più che un tablet di ultima generazione il nuovo Haptic di Axon somiglia a un computer tradizionale in formato tavoletta: il costruttore promette che potrà funzionare con Windows, Linux oppure anche Mac OS X. Ovviamente il sistema della Mela è sconsigliato e non incluso nella confezione.

Haptic è un nuovo tablet che per specifiche e funzioni somiglia più a un computer standard: integra il processore Intel Atom a 1,6GHz, un disco fisso da 320GB e offre 3 porte USB. Il costruttore Axon Logic assicura che questo quasi-tablet potrà funzionare con il sistema operativo scelto dall’utente tra Windows, Linux e persino Mac OS X. Più che a un tablet di ultima generazione il nuovo Haptic ricorda le poco fortunate trasposizioni di notebook in formato tavoletta che Microsoft ha proposto diversi anni fa.

Il quasi tablet Haptic non è ancora disponibile per l’acquisto ma può essere già pre-ordinato sul sito del costruttore al prezzo di 750 dollari. Non è un caso che la grafica e le icone del sito ufficiale ricordano molto da vicino per design e colore il sito della Mela.

Haptic non include nel prezzo il sistema operativo lasciando così massima libertà agli utenti. Il costruttore assicura che a livello hardware sono state prese tutte le precauzioni necessarie per poter installare qualsiasi sistema operativo basato su Darwin. Sul disco fisso integrato infatti è presente una partizione nascosta EFI che contiene i file kernel e kexts richiesti dai sistemi open come Pure Darwin. Il costruttore Axon ovviamente segnala che l’installazione di Mac OS X su qualsiasi hardware non Apple rappresenta una violazione della licenza EULA per gli utenti, così facendo però di fatto pubblicizza la possibilità per il tablet Haptic di funzionare anche come un vero e proprio sistema hackintosh.
Axon Logic Haptic