Hilary Clinton, ecco la musica del mio iPod

di |
logomacitynet696wide

Hilary Clinton rivela al New York Post la playlist del suo iPod. Musica della Motown, Beatles e un tocco di U2. Il player le è stato regalato da suo marito Bill.

Aretha Franklin, The Eagles, i Beatles e un tocco di U2. Ecco alcune delle canzoni che la senatrice Hilary Clinton ha nella playlist del suo iPod. A rivelare i suoi “segreti” musicali (e di essere una utilizzatrice del lettore di Apple) è stata la stessa Clinton, in una intervista al New York Post.

Dal tabloid newyorkese si apprende così che il gusto di quella che molti indicano come la prossima candidata del partito democratico alla presidenza degli Stati Uniti è quello tipico di una persona cresciuta nel corso degli anni ’60 e ’70. Più che comprensibile che nella lista ci siano il meglio della Motown e una “vera e propria insalata russa di classici”, dice ancora l’intervistata. In tutto nell’iPod della senatrice ci sono un migliaio di canzoni che Hilary Clinton ascolta alla sera mentre lavora oppure poco prima di tenere un discorso. Il pezzo preferito in quest’ultimo caso è “A beautiful day” degli U2.

L’iPod le è stato regalato da sua marito, Bill Clinton, lo scorso mese d’ottobre, nel giorno del suo compleanno. Accanto al player la famiglia “presidenziale” ha acquistato anche un amplificatore da collegare all’iPod per l’ascolto senza cuffie. Di quale modello si tratti non è dato di sapere, visto che Hilary si limita a definirlo “uno di quei cosi a cui ci colleghi iPod e poi ascolti la musica senza metterti le cuffie nelle orecchie, il che mi dopo un po’ di dà  fastidio”.

Hilary Clinton non è la prima celebrità  a rivelare la sua playlist. Prima di lei, ad esempio, si era cimentato in quello che sembra ormai avere assunto le caratteristiche di una via di mezzo tra una seduta psicoanalitica e un rito iniziatico necessario a chi vuole sostenere un ruolo pubblico, il presidente Bush. La playlist venne “confessata” alle telecamere di SkyNews, rivelando che l’iPod del primo cittadino americano conteva musica country, qualche brano di Aretha Franklin, canzoni dei Beach Boys e dei Beatles.

Grazie della segnalazione a Nicola Scarscelli