I giornali italiani si preparano per iPad

di |
logomacitynet696wide

Repubblica e il Corriere della Sera si preparano a sbarcare su iPad con edizioni speciali per il dispositivo della Mela. Debutto fissato a fine maggio quando anche Il Fatto dovrebbe avere edizioni per iPhone e iPad. Intanto anche il sito di Apple si riveste con una nuova grafica che presenta il tablet non più con un’immagine del New York Times ma proprio con il Corriere della Sera.

La stampa italiana si prepara per iPad. Nel corso degli ultimi giorni sono infatti tre importanti testate del panorama editoriale italiano, Repubblica, Corriere della Sera e Il Fatto, si sono dette pronte a sbarcare sul tablet di Cupertino.

Per quanto riguarda Repubblica è stata Monica Mondardini, Amministratore delegato e direttore generale del gruppo editoriale L’Espresso, a rendere nota l’intenzione di sfruttare la distribuzione sul tablet. “Il modello commerciale per Repubblica sull’iPad ricalcherà quello della versione per iPhone, quindi sarà presente un’offerta base gratuita e una  di approfondimento a pagamento integrata. “Sui nuovi media – ha detto il presidente del gruppo editoriale L’Espresso, Carlo De Benedetti – la nostra strategia e’ quella di mantenere la primazia italiana nel settore”

Il Corriere della Sera arriverà sempre a fine maggio mentre la Gazzetta dello Sport è prevista in versione tablet per fine giugno, in concomitanza con i mondiali di calcio. L’annuncio, in questo caso, è stato dato dall’amministratore delegato di Rcs, Antonello Perricone, nel giorno dell’assemblea di bilancio.

Anche “Il Fatto”, testata diretta da Antonio Patellaro, ha fatto sapere ieri nel contesto del bilancio della Spa che lo edita, di avere predisposto una versione per iPad e per iPhone. “Il nuovo sito – ha detto il presidente di “Editoriale Il Fatto” Giorgio Poidomani.- nasce già pensando a quel tipo di supporti e a chi li usa. Sarà un sito pieno di video, aperto ai contenuti degli utenti, a cui collaboreranno anche i giornalisti del cartaceo”.

Ad aggiungere un segnale, simbolico fin che si vuole ma comunque interessante, al processo di avvicinamento dell’editoria italiana alla piattaforma Apple c’è la prima pagina del sito italiano di Cupertino. La grafica, che presentava un iPad con il New York Times, è stata infatti modificata e ora mostra sempre un iPad ma con il Corriere della Sera.