IBM accelera per il PPC 970

di |
logomacitynet696wide

IBM appare intenzionata ad accelerare il rilascio dei PPC 970. I processori di nuova generazione finiranno in server di fascia bassa entro la seconda metà  dell’€™anno. Una buona occasione anche per Apple di usare il chip entro l’€™autunno?

IBM pare intenzionata ad accelerare i tempi di rilascio del PPC 970. Il processore è infatti nei piani prossimi futuri per il mercato dei server ‘€œBlade’€ con i quali IBM intende attaccare il segmento del piccolo e medio business offrendo prestazioni di alto livello e costi bassi.

I server blade di IBM hanno infatti dimostrato fin dai primi mesi di commercializzazione un grande successo commerciale, buono al punto da consigliare lo studio di nuove versione dotate, oltre che dei processori Intel, di processori proprietari e con Linux. Il processore in questione, come ha rivelato Jeff Benck responsabile del marketing di questo prodotto, sarà  il PPC 970.

Secondo quanto affermato da Benck i nuovi server blade di IBM con il PPC 970 saranno commercializzati nel secondo semestre del 2003.

La notizia è di rilievo anche per il mondo Mac in quanto il PPC 970, secondo diverse fonti, nei piani di Cupertino è di fatto l’€™erede degli MPC di Motorola. Fondato, come più volte scritto anche dal nostro sito, sull’€™architettura dei Power4 che sono in dotazione a server IBM di fascia alta, l’€™MPC 970 sarà  compatibile con AltiVec e sarà  un processore a 64 bit; al debutto potrebbe avere una velocità  di 1.8 GHz passando però presto oltre i 2 GHz grazie all’€™upgrading alla circuiteria da 0.09 micron.

La notizia che IBM intende rilasciare macchine con il PPC 970 già  nella seconda metà  dell’€™anno, fa apparire concreta la prospettiva che anche Apple sia in grado di utilizzare il processore entro la fine del 2003. Se questo pronostico fosse esatto non ci si dovrebbe stupire di veder apparire un rivoluzionario Mac dotato, oltre che del PPC 970, anche di una scheda madre completamente diversa magari nel prossimo autunno.

Nel frattempo, però, è possibile che da Cupertino esca ancora un aggiornamento degli attuali G4 con processore Motorola, magari fondati sull’€™MPC 7457 anche se le prospettive di sviluppo dell’€™annunciato ma non ancora rilasciato nuovo chip di Schaumburg appaiono a prima vista non coerenti con la necessità  di Apple di portare al di sopra degli 1.5 GHz le sue macchine Pro entro l’€™estate.