IBook agli studenti del Maine, un successo

di |
logomacitynet696wide

Il progetto che ha dato a tutti (o quasi) gli studenti del Maine un iBook è un successo. Lo ammettono anche gli oppositori che ora auspicano una sua estensione e un prolungamento.

L’€™iniziativa che ha portato a moltissimi degli studenti del Maine un iBook si sta rivelando un successo.

Secondo quanto scrive il New York Times, infatti, docenti e risposabili didattici in genere stanno rilevando numerosi quanto in parte inattesi benefici nel corso del programma di insegnamento proprio dall’€™utilizzo dei portatili: più attenzione, più curiosità  nell’€™apprendere, più approfondimento, persino meno brutti voti.

A confermare che l’€™esperimento lanciato tra molte critiche dal governatore Angus King, funziona sono i docenti e i genitori, ma anche gli oppositori al progetto appaiono oggi più indulgenti nei confronti di esso, ammettendo che sta conseguendo benefici importanti. ‘€œLa nostra opposizione ‘€“ dice Chellie Pengree, una dei politici che si era opposta alla scelta di King ‘€“ non era nel merito del provvedimento, ma sul fatto che esso giungeva in un momento di grandi ristrettezze economiche’€

Ora, leggendo l’€™articolo del New York Times, la maggiore preoccupazione di tutti coloro che sono coinvolti nel progetto è che cosa accadrà  quando il programma per alcuni degli studenti sarà  terminato e molti di essi, giunti al nono grado scolastico, saranno costretti a restituire i computer. La speranza è che il Maine trovi i soldi per acquistarne altri e lasciare i vecchi nelle mani degli studenti.

Ricordiamo che il programma lanciato dallo stato americano è stato il primo grande successo dell’€™iBook. Apple concede in una sorta di leasing prolungato 36.000 iBook per un valore contrattuale di 37,5 milioni di dollari.

(Grazie ad Alessandro Giolitti per la segnalazione)