IDC: l’era del PC volge al termine

di |
logomacitynet696wide

Una ricerca di IDC dimostra che entro metà 2012 i dispositivi mobili, tablet e smartphone, supereranno il PC. La socieà di analisi di mercato che lancia un ammonimento: «i protagonisti di oggi potrebbero morire domani se non si adatteranno»

L’era in cui il PC è al centro del sistema informatico potrebbe terminare a metà del 2012. Ecco la previsione formulata oggi da IDC in una ricerca che far discutere nel corso dei prossimi giorni. A segnare il fine del regno dei computer saranno smartphone e tablet, questi due dispositivi insieme entro 18 mesi supereranno nel numero le vendite di laptop e desktop, facendo idealmente girare la pagina del libro su cui è scritta la storia dell’universo digitale.

Nel corso del 2011 telefoni intelligenti e i tablet come l’iPad toccheranno quota 377 milioni, un numero che nel 2012 arriverà a 462 milioni collocandosi, appunto, davanti ai PC che saranno 448 milioni.

Un aspetto interessante della previsione di IDC è nella sottolineatura della dinamica complessiva del sistema. Non siamo infatti di fronte ad una flessione della crescita dei computer tradizionali che passeranno da 356 milioni del 2010 ad appunto 462 milioni del 2012, ma ad un allargamento del mercato cui contribuiranno smartphone e tablet. Insomma, cresceranno sia PC che dispostivi mobili, ma questi ultimi cresceranno di più.

Secondo IDC in questo contesto si potrebbe assistere ad una trasformazione dello scenario anche sotto il profilo dei protagonisti. Emergeranno nuove società, altre si trasformeranno attraverso l’incorporazione e gli acquisti di concorrenti e partner; il rischio, spiega la società di ricerca, è che alcuni dei leader del mondo PC potrebbero non adattarsi al cambiamento e sparire.