I Am Rich, (ex) provocazione su App Store per i più facoltosi

di |
logomacitynet696wide

Su App Store appare e scompare una particolare applicazione: non faceva assolutamente nulla ma costava 1000 dollari. Una burla o una vera e propria provocazione nei confronti della Mela?

iamrich

Anche il neonato App Store non è esente dalle provocazioni: giusto oggi è apparsa sullo store online di iTunes una “strana” applicazione per iPhone: “I Am Rich”. Il programma sembrava abbastanza inutile: non faceva altro che mostrare un gioiello rosso luminoso e invitava a cliccarvi sopra per scoprire il mantra segreto per restare ricchi, in salute e avere successo.

Ovviamente l’applicazione rappresentava più che altro una presa per i fondelli, a partire dal costo: 999.99 dollari per un software inutile, senza alcun senso.
Forse Armin Heinrich, autore di I Am Rich, voleva solamente lanciare una provocazione verso tutti coloro che possono spendere soldi per acquistare un programma inutile (che sia forse stato un messaggio indiretto verso la pletora di apps poco produttive presenti su App Store?).

Oppure un gesto che vorrebbe gettare qualche ombra sul proceso di approvazione delle applicazioni su App Store, così poco efficace da permettere la pubblicazione di un programma simile?

Sta di fatto che la Mela parrebbe non aver gradito e dopo qualche ora I Am Rich è stato rimosso dal negozio online dedicato ad iPhone e iPod touch. Dubitiamo che nel frattempo qualcuno l’abbia comprato.