I Mac accelerano nella piccola e media impresa

di |
logomacitynet696wide

I dati raccolti da AMI vedono un decisivo rialzo delle quote di mercato dei computer Apple nell’ambito degli “small & medium business”, che potremmo tradurre come piccola e media impresa. Una quota che si prevede continuerà  ad aumentare.

Secondo un ricerca di Access Markets International (AMI) Partners, la penetrazione dei computer Apple nel piccolo e medio mercato business sta vivendo un momento d’oro: la quota nelle mani dei terminali Apple ha visto un incremento dal 2006 al 2007 pari a circa il 100%, tutto a discapito dei Pc.

Le cifre? Nelle piccole imprese (da 1 a 99 impiegati) i desktop di Cupertino sono passati dal 7 al 12%; i notebook dal 5 al 8%. Nelle medie imprese (da 100 a 999 impiegati) la quota è balzata per i desktop dal 13 al 27%, mentre per i notebook dal 8 al 18%.

Dati considerevoli che mettono in evidenza quanto i prodotti di Cupertino vengano apprezzati dalle aziende per via delle funzionalità  messe a disposizione dalla teconologia racchiusa nei Mac.

Sicuramente buona parte del merito va attribuita a Mac Os X Tiger che, in congiunzione con il passaggio ai processori Intel, ha permesso la possibilità  di poter installare sui terminali Apple anche sistemi operativi Windows, creando una valida alternativa per tutta l’utenza intenzionata a sostituire il suo vecchio Pc.

La futura uscita di Leopard potrebbe dare un’ulteriore spinta alle vendite di computer della Mela, grazie alle features che il nuovo sistema operativo metterà  a disposizione, in molti casi invitanti per l’utenza business.
Parliamo di Time Machine, che consentirà  un back up facile e veloce senza la necessità  di acquistare software e hardware di terze parti; oppure iChat AV, che metterà  a disposizione comodi e semplici strumenti di comunicazione intra-aziendale.

Ancora Bonjour, tramite cui avere un largo accesso ai protocolli dei più diffusi protocolli server, fra cui AFP, SMB/CIFS, WebDAV e NFS; o anche la semplicità  di connessione on-the-go sfruttabile con i MacBook Pro, si tratti di agganciarsi ad un hot spot o sfruttare accoppiamenti con PDA o cellulari via BlueTooth.

Tutti aspetti indubbiamente interessanti per le piccole e medie aziende che desiderano usufruire di funzionalità  utili e importanti in maniera facile e pratica, senza investimenti aggiuntivi particolarmente onerosi.