I cecchini in Afghanistan usano l’iPhone

di |
logomacitynet696wide

Le forze USA schierate in Afghanistan usano l’iPhone e Blulletflight, un’applicazione in vendita sullo store Apple, per calcolare in che modo il vento e la rotazione dell’asse terrestre influiscono sullo sparo dei proiettili. Software sviluppato allo scopo e in vendita su App Store. Nel carnet dei militari anche tecnologie Xbox.

Il britannico The Mirror, riporta che i soldati in Afghanistan stanno usando un’applicazione per iPhone denominata BulletFlight fornita ai tiratori scelti per calcolare in che modo il vento e la rotazione dell’asse terrestre influiscono sullo sparo dei proiettili.

I cecchini utilizzano il software balistico caricato nell’iPhone per colpire obiettivi a lunga distanza. Sembra, inoltre, che le forze alleate stiano utilizzando anche un controller di una Xbox 360 per pilotare veicoli robotizzati. Supercomputer a basso costo sono stati invece realizzati partendo dai chip della PS3 impiegati per lo più per lo sviluppo di nuove tipologie di radar. Esperti di BAE Systems (ocietà  inglese del settore aerospaziale e della difesa ), Rolls-Royce, Airbus e del motor racing team della scuderia Williams stanno lavorando di concerto su dispositivi che utilizzano console da gioco per testare nuovi gadget.

Stuart McDougall di BAE System sta sviluppando la tecnologia grafica 3D per la PS2 sfruttata per scopi d’ingegneria militare e ha dichiarato che da sempre i militari hanno investito in tecnologie specifiche ma anche che i gadget moderni sono così potenti e competitivi da renderli adatti agli scopi più disparati.

Blulletflight è disponibile sull’App Store in tre diverse versioni: da 2,99 euro, da 9,99 euro e nella più costosa versione da 23,99 euro.

BulletFlight è solo uno dei software per iPhone in dotazione approvati dai militari USA per l’uso in Iraq e in Afghanistan: altri software mettono a disposizione mappe, libri e tattiche di sopravvivenza.

[A cura di Mauro Notarianni]