I cellulari intelligenti alzano la testa

di |
logomacitynet696wide

Il mercato della telefonia cellulare continua a correre e fa segnare una crescita di oltre il 16% nell’€™ultimo trimestre. Boom da record per i telefoni cellulari intelligenti.

Continua la corsa sul mercato dei telefoni cellulari. Secondo un’€™indagine di IDC, infatti, le vendite a livello mondiale, dopo gli exploit della fine dello scorso anno, hanno continuato a crescere anche nel primo quarto del 2003, facendo segnare un significativo +16,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

A trainare le vendite sono i dispositivi più evoluti, quelli dotati di schermi a colori, macchine fotografiche digitale e sistemi digitali di nuova generazione. La disponibilità  di telefoni in grado di eseguire compiti che quelli delle generazioni precedenti non erano in grado di compiere ha stimolato e continua a stimolare il ricambio.

L’€™accelerazione più importante, non a caso, la stanno manifestando i cosiddetti telefoni intelligenti che nel corso dell’€™ultimo quarto sono cresciuti del 438% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e del 37,6% rispetto al trimestre precedente raggiungendo, a livello mondiale, gli 1,76 milioni di pezzi. La percentuale complessiva nel mercato della telefonia da tasca è ancora decisamente piccola (intorno all’€™1,6%) ma secondo IDC il 2003 sarà  segnato da una crescita costante. ‘€œI dispositivi convergenti ‘€“ dice la società  di analisi ‘€“ arriveranno anche nelle tasche dei consumatori meno sofisticati, favoriti dal ribasso dei prezzi e dall’€™incremento della scelta’€

Tra i vincitori del trimestre si segnala la solita Nokia che domina il mercato con il 35,5% delle vendite, più del doppio del suo più diretto inseguitore, favorita dal lancio di nuovi dispositivi come il 3650. Motorola tiene botta, grazie al lancio di modelli più evoluti, con schermo a colori e si colloca ancora al secondo posto con il 15,5% del mercato. Al terzo posto i sempre più sorprendenti coreani della Samsung che sono riusciti addirittura ad incrementare le vendite trimestre su trimestre piazzandosi al terzo posto con il 12,3% del mercato. Al quarto posto compare Siemens (7,4%) e al quinto ecco LG per la prima volta tra le ‘€œbig five’€ delle telefonia cellulare mondiale.

Sony Ericsson esce invece dal lotto, ma ricompare in buona posizione nel computo dei telefoni convergenti favorita dal lancio del P800. Il produttore nippo-svedese arranca, quindi, quando si tratta di telefoni tradizionale ma si fa largo in maniera prepotente nel campo in espansione della telefonia cellulare intelligente. Con l’€™11,1% del mercato Sony Ericsson segue a distanza Nokia (57,3%) ma precede Motorola (7,4%), Samsung (5,1%) e Handspring (4,1%).