I ricercatori Intel spingono il Wi-Fi fino a 100 Km

di |
logomacitynet696wide

Utilizzando esclusivamente componenti e tecnologie standard a basso costo, i ricercatori Intel modificano il protocollo di funzionamento per spingere il Wi-Fi fino a 100 km di distanza e con una velocità di 6 Mbps

Il progetto è stato battezzato Piattaforma per la connettività  rurale, Intel RCP dalle iniziale inglesi.
Mira a impiegare tecnologie standard e soluzioni a basso costo per portare il collegamento Internet nelle zone rurali dei paesi emergenti, dove le soluzioni cablate e quelle wireless proprietarie rappresentano investimenti non sostenibili.

Un seconto completo è disponibile nel sito di Networkworld.

La dimostrazione della soluzione Intel è avvenuta al Berkeley Research Lab in California il 10 marzo: nell’evento i partecipanti hanno potuto vedere un filmato in streaming inviato sulla frequenza dei 5,8 GHz da una videocamera installata a circa 2,5 chilometri di distanza.

In questo sito di Intel è disponibile il video della dimostrazione di Berkeley.

Per superare i limiti del Wi-Fi i ricercatori Intel hanno modificato il protocollo e quindi il comportamento dei dispositivi utilizzati per estendere il raggio di azione. Per farlo è stata impiegata una tecnologia presa in prestito dalle reti cellulari e siglata TDMA dalle iniziali di Time Division Multiple Access.

In pratica i dispositivi Wi-Fi tradizionali inviano i dati e poi rimangono in attesa di una risposta del dispositivo ricevente. Aumentando la distanza tra i due dispositivi tarda la risposta così i pacchetti vengono inviati di nuovo, rendendo il sistema sempre meno efficiente sui lunghi tragitti.

La tecnica TDMA è impiegata nelle reti cellulari GSM per suddividere il canale di comunicazione in diversi slot temporali, che vengono sincronizzati tra il dispositivo che trasmette e quello che riceve.
In pratica viene creata una vera e propria tabella per le operazioni di invio e ricezione in questo modo non ci sono attese per il segnale di avventa ricezione.

A parte la geniale modifica al protocollo di comunicazione, tutti i componenti impiegati dai ricercatori Intel sono dispositivi comunemente in commercio e accessibili a chiunque.

Intel prevede di commercializzare il Wi-Fi potenziato a cominciare dall’India più avanti nel corso dell’anno.
Il prezzo stimato della soluzione è inferiore ai 500 dollari