Icahn compra azioni Yahoo; presto una proxy-fight?

di |
logomacitynet696wide

Secondo il Wall Street Journal, il magnate Carl Icahn, acquistando circa 50 milioni di azioni Yahoo!, potrebbe covare una prossima proxy-fight pro-Microsoft. Nessuna segnale di conferma da Redmond.

Nonostante l’accordo fra Yahoo! e Microsoft sia ufficialmente saltato, pare che gli stralci delle discussioni protrattesi negli ultimi mesi abbiano smosso le acque popolate dagli azionisti: secondo le ultime notizie la società  Icahn starebbe preparando la temuta proxy-fight nei confronti del consiglio di amministrazione della Y esclamativa.

Come già  precedentemente sottolineato, un’eventuale proxy-fight di Microsoft verso Apple mirerebbe a porre nel consiglio di amministrazione di Yahoo! uomini pro-Microsoft, allo scopo di spezzare le resistenze nei confronti dell’affare “Microhoo”.

Citando il Wall Street Journal, dal giorno in cui Redmond ha deciso di abbandonare le trattativa, Icahn ha iniziato a rastrellare le azioni di Yahoo, acquistandone circa 50 milioni, corrispondenti a circa il 3,5% del totale; una cifra non indifferente in prospettiva della prossima riunione degli investitori che si terrà  il prossimo luglio.
Concretamente Icahn non ha ufficialmente chiarito la sua posizione nei confronti di una possibile proxy-fight verso Yahoo!, né Microsoft ha dato segni di voler riprendere le trattative con la società  di Sunnyvale.

Un’eventuale proxy-fight potrebbe trovare inoltre un territorio fecondo presso altri analisti, fra cui Capital Research, primo azionista di Yahoo! e dichiaratosi ultimamente “molto arrabbiato con Jarry Yang” e con il suo comportamento nella scorsa trattativa.