Il Centrino bistandard ritarda

di |
logomacitynet696wide

Intel annuncia che il chipset Centrino compatibile sia con IEEE 802.11a che 802.11b ritarderà  ancora. Si dischiudono sempre più le porte per il trionfo dello standard ‘€œg’€.

Ritarda ancora il lancio del Centrino ‘€œdouble face’€. La versione capace di connettersi sia agli hot spot Wi-Fi sia in versione ‘€œa’€ che ‘€œb’€ non arriverà  che a fine ottobre. L’€™annuncio giunge dalla società  di Santa Clara che per la seconda volta in pochi mesi è costretta a differire il lancio del chipset per portatili.

La commercializzazione del Centrino di seconda generazione era inizialmente prevista per la fine della primavera per poi essere spostata alla fine di settembre.

La notizia suscita un po’€™ di sollievo nei produttori di chip per Wi-Fi in quanto l’€™inclusione della connettività  wireless direttamente sulla scheda madre potrebbe in un tempo erodere profitti e quote di mercato. In aggiunta a questo si deve notare anche che il ritardo potrebbe favorire in maniera significativa i produttori di chip IEEE 802.11g che potevano temere la concorrenza dello standard IEEE 802.11a in quanto integrato nei portatili. Molto probabilmente al momento del lancio di Centrino con compatibilità  con lo standard ‘€œa’€, lo standard ‘€œg’€ avrà , invece, già  conquistato gran parte della mercato di chi cerca una velocità  più alta nel Wi-Fi.

La stessa Intel potrebbe trovarsi in difficoltà  nel convincere i produttori a spendere qualche dollaro in più per avere a disposizione il Centrino ‘€œa’€+’€b’€ anche perché a breve distanza la stessa Intel dovrebbe sfornare una versione compatibile con lo standard ‘€œg’€ e poi, successivamente, una versione universale in grado di connettersi con tutti e tre gli standard, ‘€œa’€, ‘€œb’€ e ‘€œg’€. La versione compatibile con ‘€œg’€ dovrebbe arrivare ad inizio 2003, quella universale entro la metà  del prossimo anno.