Il PPC 970 farà  capolino alla WWDC?

di |
logomacitynet696wide

Secondo alcune fonti il PPC 970 di IBM potrebbe fare la sua prima comparsa di fronte ad un pubblico ristretto già  nel contesto della WWDC. I tempi del suo sviluppo accelerano

Il PPC 970 di IBM potrebbe presto essere dimostrato ad un gruppo selezionato di sviluppatori Apple. A sostenere questa testi è il sito francese MacBidouille, che in passato ha dimostrato di avere antenne pronte e piuttosto affidabili nel recepire indiscrezioni in campo hardware.

Il processore, che secondo molte fonti è il principale indiziato a sostituire gli MPC di Motorola nelle macchine Pro, sarebbe ormai in una fase molto avanzata di sviluppo al punto che la sopra citata dimostrazione potrebbe avvenire nel contesto della WWDC di San José che si tiene a maggio. E’ prevedibile che se le indiscrezioni di MacBidouille si dimostrassero esatte gli sviluppatori interessati saranno alcuni dei più stretti partner di Apple, quelli che lavorano su applicazioni strategiche. Il PPC 970, infatti, come processore 64 bit avrebbe bisogno di applicazioni riscritte e compatibili per sfruttare a pieno la potenza, anche se quelle a 32 bit continueranno a funzionare in maniera trasparente.

Ancora più importante sarà  avere un sistema operativo compatibile con il nuovo PPC e per questo Apple avrebbe già  realizzato una versione a 64 bit di Panther, il successore di Mac OS 10.2. Anche questo OS potrebbe essere dimostrato, magari ad una platea più allargata, nel contesto della WWDC.

Infine, sempre secondo MacBidouille, non corrisponderebbero a verità  le affermazioni secondo cui il PPC 970 raggiungerebbe i 2.5 GHz solo in versione 0,09 micron. Al contrario già  oggi la versione a 0,13 micron toccherebbe questo tetto. L’unico problema sarebbe il consumo del processore: ben 64 watt, la norma se si considera il mondo Intel, troppi per lo standard PPC. Per questo IBM starebbe cercando di affinare al più presto la circuiteria accrescendo la miniaturizzazione che abbatterebbe il consumo e la produzione di calore; nel frattempo verrebbe lanciata la versione da 0,13 micron capace in ogni caso di velocità  ragguardevoli.

In ogni caso Big Blue avrebbe già  compiuto considerevoli passi avanti in tutte le direzioni e la presentazione del PPC 970, ma soprattutto il rilascio di versioni ad alta velocità  e bassi consumi, sarebbero pienamente compatibili con i tempi pronosticati nei giorni scorsi.

(Grazie a Danilo Gianoni per la segnalazione)