Il bug dei Core Duo che affligge Windows

di |
logomacitynet696wide

Gli esperti concordano: il problema sta nel sistema operativo di Redmond e non nel silicio realizzato da Intel. Eppure, l’effetto è spiacevole e la cura – a quanto pare – complicata. Almeno, visti i tempi di Microsoft per realizzare una patch…

Secondo chi ha studiato le prime implementazioni in ambito Pc del nuovo processore di Intel – Core Duo – utilizzato anche da Apple, ci sono alcuni piccoli bug che potrebbero creare problemi agli utenti di quel sistema operativo.

Si tratta, in particolare, di uno, a quanto pare a metà  tra qualche idiosincrasia presente sul silicio e la sua implementazione all’interno del sistema operativo (perché lo stesso problema non si replica utilizzando Windows con altri processori e chipset) nel mondo dei portatili.

In pratica, il problema è relativo alle periferiche USB2 che, una volta connesse, consumano in maniera eccezionale la batteria del computer portatile. Secondo Intel, e non c’è motivo di non credere che sia così, il baco non è nel prodotto di Santa Clara. Invece, risiederebbe nei driver della versione di configurazione avanzata e interfaccia di alimentazione (ACPI) di Windows XP Service Pack 2. Un baco conosciuto fin dallo scorso giugno ma, ovviamente, mai risolto.

In attesa che arrivino i primi MacBook Pro per poterli testare, è da ribadire che il bug dovrebbe riguardare, appunto, solo ed esclusivamente i Pc con Windows a cui viene collegato un device USB2. Ma, del resto, non c’è da stupirsi, se si pensa alla storia di un altro bug del sistema operativo di Redmond nella versione per TabletPc e soprattutto ai tempi della sua risoluzione: “solo” 18 mesi…