Il giorno del giudizio per Palm

di |
logomacitynet696wide

Prima un keynote al PCExpo, poi la resa dei conti finanziari. Potrebbe essere questo il giorno in cui sapremo molto del futuro di Palm.

Prima, nel corso di un keynote alla PC Expo Convention, il CEO Karl Yankowsky, cercherà  di tracciare un percorso per l’uscita dalla crisi che attanaglia la società , poi, a mercati chiusi, arriveranno finalmente i numeri del trimestre che si annuncia davvero disastroso. Sarà  quindi una giornata molto piena per Palm, forse una delle più importanti nella pur breve storia di società  indipendente.Sul maggior produttore di palmari al mondo si appuntano gli occhi di buona parte dell’IT, in particolare quelli degli analisti che sono ansiosi di capire quale sarà  la strategia che Palm adotterà  per tornare ad essere non solo il protagonista del mercato ma anche una realtà  che ha prospettive di crescita economica.Al momento le previsioni più accreditate parlano di perdite intorno ai 19 cents per azione, frutto di un rosso nel bilancio tra i 170 e i 190 milioni di dollari su vendite per 140 o 150 milioni di dollari. Un bruttissimo colpo che significa anche riserve di liquidi in rapido abbassamento tanto che se la marcia non sarà  invertita entro fine novembre Palm potrebbe trovarsi a secco in fatto di capitali con le immaginabili conseguenze. Per tamponare questa situazione Palm ha deciso di vendere il terreno su cui doveva sorgere il nuovo quartier generale a Santa Clara, recuperando circa 200 milioni di dollari, e di bloccare alcune fusioni e acquisizioni di società  che aveva preventivato. Infine come questo non bastasse alcune società  di mercato hanno ipotizzato che per la prima volta da quanto il mercato dei PDA ha raggiunto proporzioni significative ci sarà  chi (precisamente Compaq) farà  più fatturato di Palm.Quello che si attendono tutti ora è di capire, come accennato, quali siano le strategie per ribaltare questa situazione. Il primo passo saranno sicuramente tagli al personale, già  annunciati ma non nella loro esatta dimensione. Poi Yankowski dirà  quali saranno le misure strutturali per il risparmio dei costi; tra queste non si esclude l’ufficializzazione della separazione del business del software da quello dell’hardware già  paventato qualche giorno fa. Infine si tratterà  di capire come Palm intende consolidare e dare maggior organicità , mediante alleanze strategiche, al mercato delle grandi corporations giudicato il più interessante in termini di crescita.