Il mio consuma meno del tuo

di |
logomacitynet696wide

Al forum dei microprocessori il protagonista del mondo dei portatili è Crusoe, ma Intel promette battaglia facendo domani quello che Trasmeta fa oggi.

Intel sta velocemente andando verso la produzione di un chip a basso consumo destinato al mercato dei laptop. Lo conferma la stessa società  affermando che lo studio del processore è ormai molto avanzato tanto che potrebbe essere messo a disposizione dei produttori di PC già  dai primi mesi del prossimo anno.
L’obbiettivo, oltre che quello di contrastare Transmeta con il suo Crusoe, è quello di estendere la vita della batteria dei portatili oltre i limiti attuali. Secondo alcune dichiarazioni rilasciate nel contesto del forum dei microprocessori il prossimo processore di Intel potrebbe cosentire operatività  per 12 ore. Il consumo del chip sarebbe infatti di appena mezzo watt, la metà  di quanto non consumi oggi un processore medio per portatili di Intel, ma non molto di meno di quanto non consuma già  oggi Crusoe, il chip di Transmeta che si attesta, a seconda dei compiti che svolge da 0.75 a 0.5 watt.
Il CEO di Transmeta, sempre nel contesto del forum de processori, ha dimostrato un notebook di Hitachi che era in grado di girare a velocità  variabili da 300 a 600 MHz con una durata della batteria che varia da 10 a 12 ore.
Il primo chip di Intel a bassissimo consumo sarà  invece un 500 MHz che scende a 300 MHz quando funziona con le batterie. In queste condizioni consuma mezzo watt