Il primo maggio i nuovi iBook?

di |
logomacitynet696wide

Apple convoca una conferenza stampa per il primo maggio e i cacciatori di scoop si scatenano. Per qualcuno saranno presentati i G4 biprocessore, per altri i nuovi negozi. Ma probabilmente si tratterà  dei nuovi iBook. Ecco come potrebbero essere

G4 biprocessore o nuovi iBook. Secondo la maggior parte dei siti che hanno riportato la notizia saerebbero questi i due più probabili annunci che verranno fatti nel corso di una conferenza stampa programmata per il prossimo martedì primo maggio a Cupertino.A dare notizia dell’evento è stata la stessa Apple che sottolina come “saranno fatti interessanti annunci e Steve Jobs sarà  disponibile per le domande degli intervenuti”. Nessun dettaglio, ovviamente, a proposito di che cosa si tratterà , ma le speculazioni partite immediatamente dopo la spedizione della convocazione della conferenza stampa hanno puntato proprio al rilascio di un aggiornamento della linea Pro o nuove macchine portatili di fascia consumer.In particolare sembrano proprio i nuovi iBook ad avere le maggiori probabilità  di fare il loro debutto il prossimo martedì. Già  all’inizio di questo mese Macity aveva rivelato la presenza di sconti sulle macchine giacenti nei canali praticati da Apple ai rivenditori. Successivamente sono giunte notizie di un progressivo inaridimento delle scorte che presso i rivendiori e i distributori italiani sono ormai al minimo. Mancano quasi tutti i modelli da 366 e i 466 sono ormai poche decine.Accanto a ciò bisogna ricordare che iBook è stato modificato l’ultima volta lo scorso mese di settembre, sette mesi fa e il ciclo di upgrading del portatile di fascia bassa, dal giorno del suo lancio, è sempre stato di sei/sette mesi. Infine l’iBook è oggi la macchina più vecchia, sotto tutti i profili (quello tecnologico compreso) tra quelle disponibili nel listino di Apple.Il nuovo iBook potrebbe debuttare con una nuova scheda madre con bus da 100 MHz (oggi è di 66 MHz), scheda grafica Nvidia MX 2Go (o Radeon Mobility) da 8 MB di Ram video, processori G3 da 400 e 500 MHz della serie 750Cx. Non è da escludere neppure l’utilizzo di un nuovo schermo da 14″ anche se questo significherebbe considerevoli modifiche alla struttura del case che però consentirebbero anche una riduzione del peso (oggi uno de difetti principali di iBook). Quasi certa l’adozione del CD-RW al posto del lettore DVD e del semplice lettore CD e di batterie potenziate.Più difficile, ma non improbabile il lancio di nuovi G4. In questo caso Apple potrebbe scegliere non di cancellare prodotti attualmente in produzione ma di affiancare agli attuali nuove macchine.Nella linea dei G4 esistono attualmente due spazi in cui sarebbe possibile introdurre nuove macchine. Il “buco” più evidente è tra il 533 biprocessore e il 733 con CD-RW. In questa posizione potrebbe trovare posto un altro biprocessore con chip da 667 MHz, una macchina che avrebbe un prezzo più elevato e prestazioni altrettanto più elevate del 533 e destinato a supportare pienamente le capacità  multiprocessore di Os X. Un secondo spazio potrebbe essere ricavato al di sopra dei 733 con Superdisk. In questo caso si potrebbe trattare di un 733 con due processori, che Motorola produce in quantità , una sorta di workstation che rappresenterebbe il top del top dei prodotti Apple. Va anche detto che questa opzione potrebbe essere offerta anche semplicemente come build to order, senza necessariamente aggiungere una macchina a listino.Gli unici dubbi al proposito del lancio di versioni biprocessore sorgono sul fatto che Apple a momento ha pochi motivi di spingere su una configurazione di questo tipo che non ha il supporto da parte delle terze parti (sono pochissime le applicazioni capaci di multiprocessing simmertrico) mentre ancora la stragarande maggioranza degli utenti usa MacOs 9 che non ha il supporto multiprocessore nativo. Lo scorso luglio, quando vennero lanciati i Mac con due “cervelli” la mossa fu per alcuni versi obbligata dalla mancanza di processori più potenti. Oggi le cose stanno diversamente visto che processori più potenti esistono e sono anche a buon mercato per Apple.Esisterebbe, infine, una possibilità  ancora più remota per il lancio di un G4 da 833 MHz, magari con scheda GeForce 3. Questa tesi si fonda sulle dichiarazioni di Apple secondo cui Motorola ha raggiunto un affinamento del processo di produzione degli MPC 7450 con anticipo rispetto alle previsioni. Lo dimostrerebbe la quantità  di processori da 733 MHz che potrebbe far presupporre il lancio di versioni anche più potenti. L’ipotesi dovrebbe però tener conto del fatto che Apple dovrebbe poi riordinare interamente la sua gamma Pro cancellando alcuni modelli di fascia bassa.Infine alcune ipotesi vertono sull’annuncio di una catena di negozi Apple. Nei mesi scorsi si sono infittite le notizie di accordi raggiunti tra Cupertino e centri commerciali o semplici proprietari di stabili per la realizzazione di spazi vendita gestiti direttamente o in franchising ma Apple non ha mai fatto alcun commento ufficiale al proposito. Visto che si tratta, ormai, di un segreto di Pulcinella per Apple, ragionano alcuni commentatori, sarebbe tempo di dire le cose come stanno.Fin qui le ipotesi lanciate fino ad oggi che però potrebbero precisarsi meglio o trovare nuove integrazioni nei prossimi giorni. Da qui al primo maggio ci separa ancora parecchio tempo e delle conferenza stampa di Cupertino si sentirà  parlare ancora parecchio