Il servizio musicale on line di Apple si avvicina

di |
logomacitynet696wide

Nuove fonti giungono a confermare l’intenzione di Apple nel lancio di un servizio di musica on line. Secondo Associated Press è stato dimostrato a numerosi dirigenti delle major discografiche.

Il servizio di musica on line di Apple sarebbe già  stato dimostrato e apprezzato da numerosi dirigenti di società  che operano nel campo musicale.

Lo sostiene in un articolo l’agenzia Associated Press che fornisce, così, nuovi dettagli e nuovo materiale alle speculazioni lanciate nei giorni scorsi da un articolo del Los Angeles Times.

Secondo il rispettato quotidiano californiano Apple starebbe preparando un servizio, legato a iTunes e iPod, grazie al quale gli utenti Mac saranno in grado di scaricare canzoni in formato AAC (supportato da QT 6.1), di sentirle in iPod e di masterizzarle su CD. Le nuove funzionalità  saranno, ovviamente, a pagamento con costi ancora incerti e, forse, legati all’utilizzo di .Mac.

Associated Press conferma queste tesi e sostiene che le operazioni per il lancio del nuovo servizio sarebbero ormai a buon punto, tale da essere stato dimostrato ai maggiori responsabili delle società  discografiche americane che lo avrebbero apprezzato.

Secondo quanto riferito da Associated Press Apple con il nuovo servizio supererebbe anche gli ostacoli che si sono infrapposti al rilascio di una versione Mac di Pressplay, fondata da Universal e Sony. I responsabili della stessa Pressplay hanno infatti affermato che il mancato supporto per la nostra piattaforma sarebbe dovuto al rifiuto da parte di Cupertino di introdurre un sistema di protezione dei diritti digitali.

Va anche segnalato che, secondo altre indiscrezioni, il nuovo servizio di Apple verrebbe lanciato in concomitanza con un aggiornamento degli iPod e di iTunes per rendere hardware e software in grado di gestire le nuove funzionalità  richieste da AAC e dal download delle canzoni.

Apple fino ad oggi ha smentito le voci sul presunto servizio di musica on line definendole “speculazioni”.