Il super-chip Nehalem di Intel ha un nome: Core i7

di |
logomacitynet696wide

Si guadagna un nome-prodotto, dopo che per quasi un anno è stato solo un nome-codice per la roadmap del futuro di Intel. àˆ la nuova architettura della casa di Santa Clara che entrerà  in produzione nell’ultimo trimestre dell’anno.

Manca poco al suo arrivo ed è arrivato invece il suo nome. Si chiama Core i7, sarà  l’architettura dei prossimi anni ed è stata sinora conosciuta invece come Nehalem.

Intel ha intenzione di lanciare entro l’inizio del 2009 Core i7, dopo che la produzione inizierà  nelle fabbriche dell’azienda di Santa Clara a partire dagli ultimi due mesi dell’anno in corso. Non c’è una spiegazione formale sul motivo del nome scelto da Santa Clara, tuttavia, è abbastanza evidente tuttavia che il chip e l’architettura si collocheranno al vertice delle prestazioni per i Pc (e auspicabilmente dei Mac) commercializzati come “Extreme Edition”.

Le caratteristiche tecniche di Nehalem sono le seguenti: la nuova architettura può contenere da due a otto “cuori”, con Isa da 4 istruzioni e multithreading a due vie simultanee. Con QuickPath da 25 Gigabytes per link e un controllore di memoria incluso (soluzione analoga a quella adottata a suo tempo da Amd). Ci sarà  anche una cache di livello tre da Megabyte.

A questo punto mancano annunci più precisi, e magari anche un nome non in codice ma di prodotto, per Larrabee, cioè il progetto di tornare a produrre schede video da parte di Intel che molti vedono adesso come uno dei fattori più limitanti per le architetture basate su chipset dell’azienda di Santa Clara rispetto alla concorrenza.