In Canada arriva la tassa sui lettori MP3

di |
logomacitynet696wide

Dopo le tasse sui CD vergini arriva anche la tassa sui lettori MP3. Ad applicarla il governo canadese. Tra i dispositivi più colpiti l’iPod.

Dopo i processi e le tasse sui CD vergini arriva anche la gabella sui lettori MP3. La proposta di ricaricare le vendite dei player, sempre più popolari, di una sorta di imposta che dovrebbe ripagare il “furto” di MP3 via Internet, è stata raccolta ed applicata dal governo Canadese che ha disposto che tutti i produttori di dispositivi portatili atti a riprodurre musica digitale versino una quota variabile da 1,50 a 19 dollari canadesi a seconda della capienza del lettore.

La legge appare particolarmente penalizzante per i lettori basati su HD, tra cui l’iPod che si vedranno applicata l’aliquota massima: 19 dollari canadesi visto che superano i 10 GB. Ma anche i riproduttori più economici e di dimensioni ridotte, quali quelli basati su memorie flash subiranno un aumento. La “tassa” prevede infatti un ricarico di 1,50 dollari per ogni unità  fino ad 1 GB.

La preoccupazione dei rivenditori canadesi è che gli acquirenti locali si spostino negli USA dove questa tassa non esiste. In aggiunta a questo alcune associazioni di consumatori contestano la tassa perchè essa colpisce anche chi usa i lettori MP3 semplicemente per ascoltare musica acquistata regolarmente, sia via Internet che su CD.