In Canada videogiochi censurati

di |
logomacitynet696wide

Nel grande paese del Nord America scatta la classificazione per i videogiochi e alcuni possono essere venduti e affittati solo ai maggiorenni. Troppa violenza e sesso.

“Commitment to Parents” è un programma volontario e “Ok To Play?” la relativa campagna, ma già  accettate dal 90% dei rivenditori canadesi, sono attive da giovedì scorso per quanto concerne l’affitto o acquisto di videogiochi.

La ESRB – Entertainment Software Rating Board assieme alla ESA Canada – Entertainment Software Association of Canada e alla RCC – Retail Council of Canada hanno svelato contemporaneamente l’iniziativa a Winnipeg, Halifax e Toronto.

Un progetto pilota era già  in vigore nello stato occidentale della British Columbia fin dal 2001, in Ontario stanno ancora studiando una soluzione di multe salate, dopo aver fatto classificare “R – Restricted” il gioco “ManHunt”, la scorsa primavera e imposto multe di 25.000 dollari canadesi (circa 15.500 euro) ai clienti non eligibili all’acquisto e 100.000 dollari canadesi (circa 61.500 euro) di multa al venditore.

Ogni confezione di gioco per console o computer in vendita in Canada reca già  una classificazione, tipo quella statunitense, che identifichi l’età  minima del potenziale acquirente, simile a quanto succede ai cinema o in alcuni programmi televisivi trasmessi in America, ma ora diventa praticamente restrittiva per l’acquirente:

EC – Early Childhood (bambini piccoli) = adatto ai bambini con età  maggiore di 3 anni, i genitori stiano tranquilli sul contenuto

E – Everyone (tutti) = adatto ai bambini con almeno 6 anni, contiene poca violenza, scene birichine o linguaggio un po’ sopra le righe

T – Teen (minorenni) = per ragazzi con almeno 13 anni, può contenere alcune scene violenti, linguaggio a volte forte e immagini suggestive

M – Mature (ragazzi maturi) = non adatto ai minori di 17 anni, può contenere temi sessuali, violenza intensa e linguaggio forte

AO – Adults Only (solo maggiorenni) = non adatto ai minori di 18 anni, può contenere immagini di sesso esplicito e/o violenza

RP – Rating Pending (in attesa di classificazione)

In aggiunta viene anche elencato che tipo di temi sono contenuti: Alcohol Reference, Animated Blood, Blood, Blood and Gore, Cartoon Violence, Comic Mischief, Crude Humor, Drug Reference, Edutainment, Fantasy Violence, Informational, Intense Violence, Language, Lyrics, Mature Humor, Mild Violence, Nudity, Partial Nudity, Real Gambling, Sexual Themes, Sexual Violence, Simulated Gambling, Some Adult Assistance May Be Needed, Strong Language, Strong Lyrics, Strong Sexual Content, Suggestive Themes, Tobacco Reference, Use of Drugs, Use of Alcohol, Use of Tobacco, Violence.

Presso i punti vendita canadesi di Best Buy, Blockbuster, EB Games, Future Shop, RadioShack, Rogers Video, The Bay, Toys’R’Us, Wal-Mart, Zellers. sarà  quindi d’ora in poi richiesto un documento identificativo per i videogiochi classificati non adatti ai minorenni.

Il 50% dei teenager canadesi ha nella propria camera un televisore e il 25% un computer per l’uso esclusivo.

In Canada anche per comperare un pacchetto di sigarette è richiesto ai giovani di esibire un documento con fotografia per accertare l’età  reale.