In India un PDA per l’informatizzazione di massa

di |
logomacitynet696wide

In India un’associazione paragovernativa no profit lancia il Simputer, un PDA a basso costo. Obbiettivo: l’informatizzazione e la diffusione di Internet a tutti i livelli

Dovrebbe debuttare questo mese il primo PDA interamente indiano. Denominato “Simputer”, il computer da tasca si contraddistinguerà  per un prezzo supereconomico e per essere fondato sulla versione per palmari di Linux che gira su un processore Intel StrongARM

Simputer nasce per iniziativa dell’azienda che porta lo stesso nome e che è stata fondata a Bangalore lo scorso anno; a dirigere l’azienda che ha finalità  no profit sono una serie di ingegneri del prestigioso Indian Institute of Science. Le finalità  dell’azienda è l’informatizzazione a costi economici delle fasce di popolazione più povere, comprese quelle che non sanno leggere e scrivere.

Simputer per questo scopo ha funzioni come voicemail e un sistema di sintetizzazione vocale. Permette anche l’accesso ad Internet e funziona con due normali batterie AA. L’obbiettivo è quello di ottenere software a basso o nessun costo direttamente da sviluppatori interessati al progetto, software che verrebbe integrato direttamente nel Simputer.

La commercializzazione prevede anche che l’acquisto di stock di esemplari possano essere acquistati da associazioni di solidarietà  che potrebbero donarli ai cittadini di zone particolarmente disagiate.

Nonostante gli sforzi per contenerne il prezzo il Simputer potrebbe avere un prezzo di ingresso non inferiore ai 200$, pari allo stipendio annuo medio della popolazione indiana.