Indagine europea: Microsoft prende tempo

di |
logomacitynet696wide

Microsoft prende tempo e chiede alla Commissione Europea una dilazione nei tempi per la presentazione della documentazione sull’esposto antitrust che la vede protagonista anche nel vecchio continente. Lo conferma Michael Tscherny, il portavoce della commissione “La risposta alle nostre richieste – dice Tscherny – è arrivata sabato mattina per via elettronica. Tuttavia la società  ha chiesto una dilazione dei tempi fino al prossimo 15 aprile per fornire ulteriore documentazione e dettagli tecnici per questa prima replica”. L’inchiesta preliminare è stata lanciata dalla commissione lo scorso febbraio con lo scopo di verificare se Windows 2000 è stato studiato per rafforare le posizioni dominanti e stabilire un nuovo monopolio in settori come quello dei server e del commercio elettronico. La commissione Europea ha concesso la dilazione dei tempi per la presentazione della documentazione supplementare.