‘€œIndice iPod’€: il lettore Apple come benchmark economico

di |
logomacitynet696wide

La Commonwealth Bank d’€™Australia ha calcolato in dollari l’€™effettivo costo del nuovo iPod nano da 4Gb, paragonando 55 valute internazionali e il loro potere d’€™acquisto. In Brasile il più caro, ad Hong Kong il più economico; Italia nella media.

Volete acquistare un iPod nano da 4GB al minor prezzo possibile? Semplice: basta prendere l’€™aereo e recarsi ad Hong Kong. Tenetevi lontani dal Brasile, invece, dove il ‘€œfatty’€ da 4Gb costa più che in ogni altro paese.

Questi i risultati di una ricerca della Commonwealth Bank, un istituto di credito australiano, che ha redatto il solito ‘€œindice iPod’€ (una riedizione del Big Mac Index usato per misurare il costo della vita in vari paesi), confrontando (in dollari) le valute di 55 paesi del mondo e il loro potere d’€™acquisto, e utilizzando il nuovo iPod nano da 4Gb come ‘€œbenchmark’€ di riferimento.

Risulta così che l’€™iPod più costoso si trova sugli scaffali dei negozi brasiliani, a ben 369,61 Dollari. Seguono, distanziate, Bulgaria e Argentina, rispettivamente a 318,60 e 317,45 Dollari.
Il player più a buon mercato, invece, si compra a Hong Kong, 148,12 Dollari, poi in USA, 149 Dollari, e in Giappone, 154,21 Dollari.

E in Italia? Il nostro paese di trova a circa metà  classifica, alla posizione numero 27: da noi l’€™iPod costa circa 211,62 Dollari, a pari merito con Belgio, Austria, Portogallo, Irlanda, Germania e Paesi Bassi.

L’€™iPod meno costoso del vecchio continente si compra invece in Svizzera a 195,43 Dollari.