Intel guarda lontano

di |
logomacitynet696wide

In attesa di lanciare Banias, il nuovo rivoluzionario processore a basso consumo, Intel disegna già sul suo futuro per il 2004 e oltre. Ecco che cosa si intravede oltre la cortina di riservatezza.

Il successore di Pentium ha il nome in codice di Nehalem e comparirà  nel 2005 portando ad un nuovo cambiamento nell’€™architettura dei processori di Intel.

Del chip si sa attualmente poco, anche se alcuni documenti interni del colosso di Santa Clara lo descrivono come qualche cosa di diverso dagli attuali processori sul mercato. Il salto in termini di schema sarà  lo stesso che si ebbe passando da Pentium II a Pentium III.

Intel potrebbe lanciare alcune delle sue ultime novità  nel campo dei processori, con sistemi di isolamento migliorati, ma anche novità  non ancora conosciute. Non si conosce neppure la fascia in cui Nehalem verrà  collocato. Per ora pare da escludere unicamente l’€™utilizzo dei transistor terahertz e Tri-gate. Chip fondati su questa tecnologia che rappresenterebbero una vera e propria rivoluzione nel campo dei processori, sono destinati a vedere la luce dopo il 2005.
Qualche cosa di più si sa su Prescott, in arrivo all’€™inzio del 2003, e di Tejas, che debutterà  nel 2004. Prescot sarà  il primo processore costruito con circuiteria a 0,09 micron (contro gli 0,13 attuali del Pentium 4). Userà  anche stranied silicon, un particolare sistema di costruzione che mescola silicio e atomi di germanio accelerando le prestazioni. Prescott lancerà  anche il sistema di protezione dei dati denominato LaGrande, volto a limitare il fenomeno della pirateria informatica in tutti i suoi aspetti. Tejas sarà  sostanzialmente simile a Prescott visto che seguirà  a breve distanza, e focalizzerà  la sua attenzione sull’€™aumento delle prestazioni più che su novità  tecnologiche.

Anche per Banias, che non ha neppure ancora visto la luce, c’€™è già  un successore. Si tratta di Dothan che accompagnerà  nel 2004 il lancio di Tejas