Intel inventa il doppio processore virtuale

di |
logomacitynet696wide

I produttori di computer vogliono doppi processori a costi più bassi? Intel ha la soluzione, un processore che fa per due grazie ad una nuova tecnologia. Nei desktop dal prossimo anno

Sarà  una sorta di “doppio processore virtuale” l’asso nella manica della prossima generazione dei processori Intel. La tecnologia, denominata hyper-threading, è stata illustrata nel corso dell’incontro per gli sviluppatori Intel che si tiene a San Francisco.
L’ hyper-threading, hanno spiegato i responsabili della società  californiana, permetterà  ad un chip di “maneggiare” differenti processi contemporaneamente. Si tratta di un sistema che consente ad un desktop di avere prestazioni più alte rispetto a quelle attuali facendolo operare come se avesse due processori anche se, ovviamente, il risultato in termine di incremento di velocità  non è lo stesso. Le applicazioni dovranno però essere in grado di riconoscere il processore e attivare la funzione, la stessa cosa che accade oggi con le applicazioni per macchine con doppio processore. I vantaggi di hyper-threading sarebbero essenzialmente nei costi, di molto più bassi che installare due chip sulla stessa scheda madre, e nella semplificazione del design delle macchine.
Hyper-threading è già  presente in Prestonia, il primo Pentium 4 destinato al mercato dei server e rilasciato qualche giorno fa. Il primo Pentium 4 per desktop ad avere questa funzionalità  sarà  Prescott, in rilascio all’inizio del prossimo anno.