Intel lascia Infiniband e punta su 3GIO

di |
logomacitynet696wide

Infiniband, uno degli autoproclamati eredi di PCI, perde un protagonista assoluto. Intel abbandona lo sviluppo di prodotti per questo standard e punta decisamente verso 3GIO

Intel abbandona Infiniband? La decisione secondo la società  di Santa Clara è ufficiale ma alcune informazioni raccolte dalla stessa Intel lasciano supporre che al momento l’€™attenzione del colosso dei processori per il nuovo standard che dovrebbe prendere il posto di PCI aumentando enormemente la banda disponibile per le periferiche, sia ormai svanito.

Nel corso di alcuni incontri con la stampa Intel ha infatti confermato di avere deciso di destinare altrove i fondi inizialmente disposti per lo sviluppo di chip per Infiniband.
Secondo i responsabili di Intel questo non significa un abbandono dello standard ma in realtà  osservatori esterni credono che ci siano ormai poche possibilità  di un passo indietro da parte di Intel che pure, con sun, IBM e Microsoft, è tra i principali protagonisti di Infiniband.
Alcuni analisti sostengono che l’€™impatto della scelta di Intel sarà  minimo. La società  supportava una versione a bassa velocità  di Infiniband (1x) mentre altri protagonisti del settore puntano a versione 4x o addirittura 12x.

Ricordiamo che il campo degli eredi di PCI è particolarmente affollato. Oltre ad Infiniband c’€™è anche 3GIO, promosso massicciamente da Intel, e anche Hypertransport (che ha il supporto di AMD e che viene guardato con Interesse da parte di Apple).
Per non parlare di PCI-x 2.0, una estensione dell’€™attuale PCI. Tutti questi standard, capaci di aumentare la banda disponibile nelle comunicazioni con dispositivi I/O, stanno cercandosi una nicchia senza entrare in concorrenza l’€™un con l’€™altro. Infiniband e 3GIO appaiono però quelli maggiormente in rotta di collisione anche se, secondo IBM che resta uno dei più accesi sostenitori di Infiniband potrebbe avere un futuro nell’€™interconnessione di server in rete e nei sistemi clusterizzati.