Intel, quad core prima di fine anno

di |
logomacitynet696wide

Intel aggiorna la sua tabella di marcia per annunciare ai clienti che i primi quad core arrriveranno entro fine anno. Orientati al mondo dell’extreme gaming e dei desktop a prestazioni “ultra”.

Entro fine anno arriveranno sul mercato i primi processori Intel quad-Core. A farlo sapere è stata la stessa società  di Santa Clara, con la presentazione di una nuova tabella di marcia rivista e che conferma la gran lena con cui i suoi tecnici ed ingegneri stanno lavorando per recuperare il gap nelle componenti ad alte prestazioni.

I processori a nucleo quadruplo, nome in codice Kentsfieled, erano previsti per l’inizio del 2007. Ma l’attacco di AMD che pianifica il lancio di processori a nucleo quadruplo (nome in codice 4X4) già  dall’autunno ha evidentemente spinto ad pigiare il piede sull’acceleratore.

Kentsfield, come preannunciato, non sarà  un processore a quattro nuclei “nativo”; al contrario sarà  semplicemente una sorta di fusione di due processori Core 2 Duo raggruppati in un unico package. Questa soluzione sarà  anche quella adottata da AMD per il suo 4X4; la casa di Sunnyvale ha già  però in programma un quad-core “vero” (un solo chip con quattro nuclei) per la metà  del 2007, mentre Intel per ora non ha ancora specificato quando intende lanciare un simile chip.

Kentsfield, come si apprende da alcuni siti, sarà  composto da due processori Core 2 Duo. La velocità  iniziale sarà  di 2.67 Ghz, avrà  8 MB di cache di secondo livello, dimensioni significativamente più grandi di quelle di un Core 2 Duo tradizionale e consumi rilevanti: 110 watt (contro i 75 di un Core 2 Duo da 2,93 Ghz e gli 80 watt di uno Xeon 5160). Santa Clara pensa che questo tipo di chip sarà  riservato inizialmente a chi cerca macchine ad alte prestazioni e non si cura in maniera specifica di consumo e dissipazione termica. Solo in una seconda fase, tra due o tre anni, anche i prodotti mainstream saranno dotati di macchine a nucleo quadruplo.

E’ molto probabile che Kentsfield venga commercializzato come Core 2 Duo Extreme affiancandosi ai Core 2 Duo Extreme a doppio nucleo che per la fine dell’anno dovrebbero raggiungere i 3,2 Ghz. E’ probabile che, proprio per la differenza di target di mercato, i due processori possano restare in commercio l’uno accanto all’altro.