Internet in Italia è ancora per pochi

di |
logomacitynet696wide

Internet acquista popolarità  in Italia: +10% nel corso del 2003. Ma il tasso di penetrazione della rete è ancora sensibilmente più basso rispetto al resto d’Europa.

Aumenta la popolazione Internet in Italia, ma la penetrazione della rete resta ancora largamente inferiore a quella di altri paesi europei. Questo l’€™esito di un’€™indagine di Cnel ed Eurisko, nel corso dell’€™ultimo anno che ha fotografato l’€™andamento della diffusione della rete e le cifre che riguardano il nostro paese.

Lo studio fissa in 13,7 milioni il numero degli italiani che hanno una connessione ad Internet, il 10% in più rispetto allo scorso anno e il 28,5% della popolazione. Il dato, apparentemente significativo, è in realtà  deludente se lo si confronta con quello di altri paesi. In Germania ad esempio la popolazione connessa alla rete è del 60% e la situazione non è migliore se il confronto avviene con un paese più vicino a noi per mentalità  e costumi culturali come la Francia dove gli utenti connessi alla rete sono il 43%.

Va ancora peggio se si considerano il numero di connessioni negli ultimi 7 giorni dall’€™indagine, che hanno interessato solo il 18,9% della popolazione, a riprova che Internet non è entrata nell’€™uso comune e per molti italiani è qualche cosa che si utilizza saltuariamente.

Se si va alle regioni al primo posto non si trova la prevedibile Lombardia (che è seconda con il 36,4%) ma la Liguria con il 36,7%. All’€™ultimo posto la Basilicata/Calabria con il 17,8%.

Se si cerca di fotografare l’€™utente medio si scopre che è maschio, di età  compresa tra i 14 e i 24 anni (48,9%) e laureato (il 74,2% di chi ha un titolo di laurea si collega alla rete) e di reddito alto (46%. Internet viene impiegata dal 76,8 dei dirigenti, dal 69,6% degli imprenditori o professionisti, dal 60,7% degli impiegati e insegnanti, dal 29,5% degli artigiani e dal 18,9% degli operai.

Le aziende sono connesse per il 70% e il 33% ha un suo sito, ma non lo impiega per il commercio (11% acquista usando Internet e il 4% vende).

Complessivamente, in ogni caso, Internet è un fenomeno casalingo. Il 20,9% delle connessione avvengono dalla propria abitazione e solo il 9,3% dal posto di lavoro. La scuola rappresenta il 3,2% delle connessioni. Solo un terzo dei PC domestici presenti in Italia (il 46,3% della popolazione ne ha uno) è collegato ad Internet.