Java, nuove speranze

di |
logomacitynet696wide

Si è aperta ieri JavaOne, la conferenza mondiale degli sviluppatori in Java. Nuove speranze e prospettive di crescita, nonostante la recessione, per il linguaggio di programmazione universale

Si è aperta ieri a San Francisco JavaOne Conference, il principale evento mondiale riservato agli sviluppatori in Java.La rassegna, che prevede numerosi interventi di personalità  di grande spicco nel mondo della tecnologia che illustreranno la loro visione sulle prospettive di sviluppo del linguaggio di programmazione inventato da Sun, ha in calendario oltre 300 sessioni in cinque giorni di intenso lavoro che si apriranno alle 7 del mattino e si chiudono alla mezzanotte.JavaOne fino a ieri aveva raccolto 20.000 iscrizioni, un numero enorme ma in leggero calo rispetto agli anni passati. Ad esempio l’edizione del 2000 aveva fatto segnare ben 24.000 registrazioni, il 10% in più rispetto all’edizione che si è aperta ieri, un calo frutto del rallentamento della crescita nel settore dell’IT.Java One si apre sulla scorta di nuove speranze e di nuovi settori di crescita per Java. Gli sviluppatori credono che si stiano aprendo nuovi scenari grazie ai tools di programmazione che sono molto migliorati rispetto al passato e consentono di scrivere applicazioni più efficienti e veloci. Oggi il settore di crescita più promettente è quello dei telefoni cellulari intelligenti e dei PDA. Si tratta di dispositivi che hanno una potenza di calcolo limitata rispetto ai computers tradizionali e piattaforma hardware differenti ma che nello stesso tempo necessitano di un linguaggio di programmazione semplice e “portatile”. In Giappone NTT DoCoMo, il maggiore fornitore di accesso per telefonia cellulare, ha iniziato la distribuzione di telefoni basati su Java; in Europa il consorzio Symbian svilupperà  telefoni cellulari “intelligenti” che integreranno un PDA basato su Java, altrettanto faranno Sony e Sharp.