Jobs “E non è ancora finita qui”

di |
logomacitynet696wide

Un Jobs raggiante e alla prosa ricca di aggettivi compare in TV e promette che il meglio deve ancora arrivare. E non parlava solo di MacOs X

Era un Jobs chiaramente soddifatto quello che ha fatto la sua comparsa sulla rete televisiva CNBC per commentare i risultati finanziari della società  di cui ha fatto una descrizione quasi entusiasta e ricca di aggettivi, come sempre in particolare per il resto dell’anno.
“Abbiamo cose fantastiche tra i nostri prodotti già  oggi, ma ne abbiamo di ancora più fantastiche per il futuro – ha detto il CEO di Apple -; siamo cercando di retare concentrati e ben attenti a seguire il mercato e a fare i migliori computer al mondo”. Anche in questo caso, come nel corso dell’intervista ad Anderson, non ci sono stati cenni a possibili novità  e sollecitato sui prodotti Jobs si è limitato a dire che il mondo si deve aspettare ancora molto da Apple, ma in molti hanno letto dietro a queste parole non certo solo il previsto rilascio di MacOs X ma anche qualche nuovo prodotto hardware, in particolare il preannunciato clone di Palm.
Anche il CEO di Apple ha poi sottolineato come buona parte del successo dello scorso trimestre sia dovuto al successo delle linea Pro. “Nei mesi scorsi abbiamo assistito ad un’esplosione nel settore consumer – ha detto Jobs – ed ora vediamo un simile effetto nel settore professionale. Questo perchè abbiamo rilasciato ottimi prodotti in questa fascia di mercato. Ma l’intera nostra offerta ha riscosso grande interesse da parte dei consumatori”.
Non sono poi mancati commenti sull’attuale volatilità  del mercato azionario dal quale, però, Apple potebbe emergere ancora di più come una protagonista. “Tutti dicevano che alcuni titoli Internet erano sopravvalutati, ora sembra che ci abbia creduto anche il mercato. Da parte nostra – ha detto Jobs – guardiamo a questa presa di coscienza con grande fiducia perchè noi ci consideriamo una società  Internet ma con un modello d’affari credibile e realistico e che genera profitti. Penso che questo sia quello che si sta cercando ora sul mercato”.