Johnson: caccia grossa nella riserva dei manager Apple

di |
logomacitynet696wide

Ron Johnson, considerato l’artefice del successo degli Apple Store, ha iniziato il nuovo incarico in JC Penney il primo novembre. In poco più di una settimana l’ex dirigente Apple sta rivoluzionando il management assumendo ex dipendenti Apple e anche ex colleghi che in passato hanno lavorato con lui in Target. Curiosità e grandi aspettative nel retail USA per osservare le innovazioni che Johnson adotterà per risollevare le sorti di JC Penney.

JC Penney logoAd una settimana (o poco più) dall’assunzione del nuovo incarico di amministratore delegato della catena di grandi magazzini JC Penney, Ron Johnson, ex capo dei negozi Apple ha dimostrato di avere le idee molto chiare su come provare a rilanciare la sua nuova azienda: andare a caccia di talenti nella riserva dei manager di Apple oltre che di suoi vecchi colleghi in Target, altra catena di magazzini “generalisti”

Il primo a raggiungere Johnson è stato Michael Francis: ex dirigente di Target dal mese di ottobre è diventato presidente della catena di retail JC Penny. Da quanto si apprende da The Wall Street Journal, Johnson sarà presto raggiunto anche da Michael Kramer, attualmente Ceo di Kellwood. Kramer lavorò fianco a fianco di Johnson in Apple come chief financial officer per la sezione Retail dal 2000 al 2005: diventerà Ceo di JC Penney. Infine sembra che per completare il proprio nuovo team Johnson abbia anche assunto Daniel Walker, dipendente Apple dal 2000 al 2005 come responsabile delle risorse umane: fu lo stesso Walker ad assumere Johnson in Apple Retail.

Con magazzini e scaffali contenenti centinaia e centinaia di prodotti diversi i magazzini JC Penney non si prestano per adottare lo stile, le linee sobrie e pulite degli Apple Store, così come l’innovativa filosofia di impostazione e di organizzazione dei servizi offerti dai punti vendita della Mela

I profondi cambiamenti che Johnson sta apportando alla dirigenza di JC Penney stanno alimentando la curiosità degli osservatori e degli esperti del mercato retail in USA e non solo. L’attenzione sull’ex mente di Apple Retail è giustificata: prima di sbarcare a Cupertino Johnson ha rivoluzionato la catena di negozi Target introducendo prodotti di marca che hanno saputo incrementare e ringiovanire la clientela degli store. Sembra che Johnson abbia intenzione di utilizzare di nuovo questa strategia per risollevare le sorti di JC Penney: i grandi magazzini hanno registrato vendite in calo per tre trimestri consecutivi, rilevate anche nei nuovi negozi inaugurati l’anno scorso.
JC Penney Store fronte