LCD, il mercato in costante ascesa

di |
logomacitynet696wide

In un panorama che resta di crisi come quello dell’€™informatica, c’€™è una nicchia che continua a crescere, quella degli schermi LCD. Il 2003 sarà  un altro anno di trionfi.

C’€™è un settore che non mostra segnali di sofferenza dalla perdurante crisi del mondo dell’€™IT: quello dei monitor a cristalli liquidi, almeno secondo iSuppli/Stanford Resources.

Una recente indagine condotta dalla società  di analisi, infatti, il mercato globale di questo tipo di schermi dovrebbe crescere in doppia cifra anche nel corso del 2003 con un aumento del fatturato del 12%. Dati ottimistici che rivedono al rialzo le precedenti previsioni dopo che i primi sei mesi sono andati meglio di quanto pronosticato.

A trainare il mercato sono sempre gli schermi per computer che abbinati ad un aumento dei prezzi dei pannelli LCD hanno determinato una crescita del fatturato.

Il fatturato continuerà  a crescere anche nella seconda metà  dell’€™anno perché, pur a fronte del calo del prezzo medio per ciascun LCD, aumenteranno ancora le vendite. I meriti sarann ancora dei display per desktop e laptop, ma ci sarà  anche un sensibile incremento nei TV a cristalli liquidi. Una importante spinta giungerà , infine, dai cellulari ormai in gran numero dotati di schermi a colori. I telefoni con schermi a matrice attiva, in precedenza prerogativa esclusiva dei prodotti di fascia alta (TV e laptop), crescerà  del 50%.

Dal punto di vista dei prezzi iSuppli/stanford nota la tendenza ormai consolidata al ribasso dei costi dei display da 17 pollici anche se la differenza di costo rispetto ai monitor da 15 pollici, restando nell’€™ordine dei 75/80$, non facilita la migrazione verso questo formato.

Per quanto riguarda gli schermi per portatili, che restano molto richiesti, i consumatori stanno decretando il successo degli schermi da 15 pollici con l’€™inizio dell’€™adozione dei formati da 15.4 wide. Per gli schermi da 16 e 17 pollici si preannuncia un trend in crescita.