L’€™EU: Passport sotto indagine

di |
logomacitynet696wide

L’€™Unione Europea sta esaminando le procedure con cui Microsoft raccoglie i dati sensibili dei suoi clienti con Passport. Sospetto di infrazione alle normative comunitarie sulla privacy

L’€™Unione Europea ha iniziato ad esaminare la possibilità  di mettere sotto accusa Microsoft per violazione delle leggi sulla privacy. Al centro dell’€™esame il sistema di registrazione Passport le cui caratteristiche potrebbero non aderire a quelle richieste dalla EU per la tutela dei dati sensibili dei suoi cittadini.

La conferma che la EU ha messo sotto esame Passport è arrivata nel corso della giornata di ieri da fonte ufficiale. Il portavoce della Comunità  ha però anche detto che per il momento non è stata aperta alcuna inchiesta formale lasciando però intendere che qualche cosa sta bollendo in pentola. ‘€œPensiamo di rilasciare una dichiarazione ufficiale in merito dopo il primo luglio’€, ha detto il portavoce della EU. In quella data si riuniranno i responsabili dei vari paesi incaricati di tutelare la privacy dei cittadini.

La vicenda trae spunto dalla denuncia di diverse associazioni di consumatori in vai paesi dell’€™unione di cui si sono poi fatti portavoce alcuni parlamentari di Strasburgo secondo i quali Passport raccoglie e conserva dati inerenti la privacy dei cittadini al momento degli acquisti e delle transazioni su Internet.

Microsoft nega questa accusa sostenendo che i clienti forniscono i loro dati volontariamente e in maniera trasparente.
Se dovesse essere aperto un procedimento contro Microsoft si tratterebbe del terzo in cui è coinvolta la società  di Redmond in Europa. La EU ha già  messo sotto accusa i produttori di Windows per vicende legate all’€™abuso di monopolio nel settore dei server e per l’€™integrazione di Windows Media Player nel sistema operativo.