LG: «Non riusciamo a soddisfare la domanda di schermi per iPad»

di |
logomacitynet696wide

La capacità di produzione di LG non è sufficiente per soddisfare l’intera domanda di schermi iPad da parte di Apple. Lo ha dichiarato Kwon Young-soo, Ceo di LG: i livelli di produzione potranno soddisfare le richieste solo nel secondo trimestre del 2011. Nel frattempo LG investe 512 milioni di dollari per realizzare un nuovo impianto di costruzione.

LG non è al momento in grado di produrre tutti gli schermi LCD per iPad ordinati da Apple. Lo ha dichiarato Kwon Young-soo, Ceo di LG, secondo principale costruttore di schermi piatti dopo Samsung. “Apple sta ordinando sempre più schermi” ha dichiarato il Ceo di LG poi aggiungendo – “Non sono certo se saremo in grado di soddisfare ordini da altre società per prodotti simili, ma potremo far fronte alle richieste di schermi senza problemi…entro il secondo trimestre del prossimo anno”.

Secondo alcuni osservatori il successo di vendite di iPad rischia di essere rallentato proprio dalla scarsità degli schermi. Per il momento non esistono ulteriori dati a conferma di questa tesi, in ogni caso l’incapacità di LG di tenere il passo della domanda di Apple è un ulteriore segnale del grande successo riscosso dal tablet di Apple sul mercato. Ricordiamo che nelle scorse ore la società di analisi e ricerca Forrester ha comunicato che le previsioni già ottimistiche sulle vendite di iPad devono essere ulteriormente riviste verso l’alto alla luce di nuovi sondaggi e ricerche che indicano un interesse senza precedenti da parte dei consumatori.

LG ha rilasciato le dichiarazioni relative ad iPad durante la presentazione dei risultati del secondo trimestre: mentre la produzione degli schermi di piccolo taglio risulta addirittura insufficiente rispetto alla domanda, i grandi pannelli LCD destinati alle TV stanno conoscendo un momento di stasi dovuto alle grandi scorte accumulate a causa della flessione del mercato, soprattutto in Europa. LG segna comunque un sensibile incremento nei profitti che toccano quota 461 milioni di dollari. Nel frattempo per incrementare il livello di produzione la multinazionale coreana ha investito 512 milioni di dollari per realizzare un nuovo impianto di costruzione interamente dedicato alla produzione di schermi di piccolo formato per smartphone e tablet.