L’€™UE conferma: sistema sovranazionale per i diritti musicali

di |
logomacitynet696wide

L’Unione Europea conferma: entro ottobre un sistema unificato per la concessione dei diritti musicali on line. Il commissario McCreevy: “L’attuale situazione impedisce la crescita del settore”

La Commissione Europea conferma: è necessario un sistema sovranazionale per le licenze di vendita di musica on line. A confermare l’€™interesse dell’€™EU per un metodo che semplifichi e snellisca le procedure per stabilire negozi come quello di iTunes, è opra una voce autorevole, quella del commissario al mercato interno e ai servizi, il britannico Charlie McCreevy.

‘€œL’€™assenza di un servizio paneuropeo ‘€“ dice McCreevy che conferma quanto riportato nei giorni scorsi anche da Macity ‘€“ rende difficile il decollo di servizi che superino i confini di una nazione e per questo proponiamo l’€™istituzione di un sistema sopranazionale per la concessione dei diritti di vendita’€

Il parere di McCreevy viene condiviso da Tilman Luder che è presidente della commissione ai copyright e secondo il quale l’€™attuale labirinto entro cui devono districarsi le società  interessate ad aprire un negozio di musica on line, fatto di diversi sistemi di licenza, molteplici realtà  che si occupa di cedere i diritti e complicate procedure, sta frenando il mercato in Europa. Oltre alla difficoltà  esiste un problema di costi. Negoziare una singola licenza di vendita costa 9500 euro per ciascuno stato dell’€™Unione.

Da questo stato delle cose dipenderebbe, secondo Luder, il pesante ritardo del mercato europeo rispetto a quello americano; nel vecchio continente durante il 2004 il fatturato prodotto dalla musica on line è stato di appena 27,2 milioni di euro contro i 207 milioni di euro riscontrati negli USA. E la situazione andrà  appena meglio nel corso del 2005 quando secondo le previsioni il fatturato europeo sarà  di 106,4 milioni di euro contro i 500 milioni di euro degli USA. ‘€œIl gap resterà  però enorme ‘€“ dice Luder ‘€“; da noi non si fanno soldi con Internet. Dobbiamo fare qualche cosa per porre un rimedio’€

L’€™UE, come noto, si propone di riuscire a lanciare un sistema unificato per l’€™autunno, probabilmente per il mese d’€™ottobre.