La ATI Radeon a Parigi?

di |
logomacitynet696wide

Ati annuncia di essere in procinto di rilasciare la Radeon entro la metà del mese di settembre. Apple potrebbe offrire sistemi in build to order fin da Parigi. Ammesso che a Jobs sia passata l’arrabbiatura con i Canadesi…

Ati è ormai molto vicina al rilascio della Radeon. La nuova scheda, ha annunciato ieri la società  canadese, potrebbe essere sul mercato entro la metà  del mese rispettando le previsioni elaborate nel contesto del MacWorld Expo.

La notizia è di rilievo perchè a questo punto, almeno sotto il profilo teorico, Apple potrebbe cominciare ad offrire in build to order sistemi che presentano invece della ormai più che datata Rage 128 proprio la Radeon. Il condizionale è d’obbligo perchè come tutti ricorderanno proprio a New York tra ATI ed Apple la tensione che da tempo si era accumulata sfociò nel clamoroso rifiuto da parte di Steve Jobs di dare spazio sul palco alla dimostrazione delle caratteristiche della nuova scheda. All’origine l’incredibile errore dell’ufficio di pubbliche relazioni di ATI che rivelò in anticipo le specifiche delle nuove macchine. L’ira di Jobs ebbe come risultato anche la cancellazione dell’annuncio di una opzione di build to order con Radeon sul Cube.

Ora, con l’annuncio del rilascio della scheda, si riaprirebbe questa possibilità . Nonostante sia difficile credere che Jobs abbia dimenticato e perdonato al momento è anche impossibile pensare che Apple possa continuare ancora molto a lungo con le attuali Rage come scheda standard. Si tratta di acceleratori vecchi di 18 mesi e praticamente superati da tutti i prodotti della concorrenza. Chi fa uso intensivo di 3D, ma anche i semplici giocatori, sanno bene quanto siano affaticate le prestazioni dei Mac quando si tratta di poggiare sulla scheda di accelerazione. L’utilizzo della Radeon, una scheda che a giudizio degli esperti è in grado di tenere il passo con le Nvidia GeForce e con le Voodoo 5, potrebbe dare una mano ai G4 consentendo loro di arrivare fino al lancio delle nuove versioni con nuovi processori. Facendo, quindi, buon viso a cattivo gioco Jobs potrebbe decidere di ritirare l’anatema e riaprire la strada ad ATI.

La prima data utile per questo passo potrebbe essere già  il prossimo Apple Expo di Parigi. In quel contesto Apple potrebbe cominciare ad offrire i Cubi con in opzione la Radeon per poi fare seguire, magari più avanti in autunno, la stessa opzione sui biprocessore.

Se non sarà  così, in ogni caso, gli utenti Mac saranno comunque in grado di acquistare la scheda direttamente da ATI. Una versione AGP verrà  venduta ad un prezzo di circa 600.000 lire da tutti i rivenditori Mac seguita più avanti nel calendario anche da una versione PCI.