La Francia: ‘€œObbligato il provvedimento su iTunes Music Store’€

di |
logomacitynet696wide

Secondo il ministro del commercio francese il provvedimento che aprirà  in Francia le canzoni di iTunes Music ai player della concorrenza è la logica conseguenza della politica restrittiva imposta da Apple. ‘€œPotevano immaginare che sarebbe arrivato’€, dice il membro dell’€™esecutivo.

Apple doveva attendersi il provvedimento legislativo che in Francia la potrebbe obbligare ad aprire le canzoni di iTunes Music Store anche ai player della concorrenza. Questa l’€™opinione del ministro del commercio francese Christine Lagarde.

Il membro dell’€™esecutivo transalpino ha avuto occasione di parlare della disposizione che tra breve sarà  sottoposta al senato per la sigla finale, durante un incontro con i giornalisti americani avvenuto in California. ‘€œOgni volta che un’€™azienda restringe la concorrenza in un mercato – ha detto la Lagarde – suscita l’€™attenzione delle realtà  che si occupano delle regole. Si deve giocare seguendo le norme della partita’€.

La signora Lagarde era in California per fare visita agli imprenditori francesi che operano nella Silicon Valley e ad alcuni dei responsabili dell’€™università  di Stanford. La legge che impone l’€™interoperabilità  dei sistemi di protezione dei diritti digitali è al centro dell’€™attenzione delle aziende americane che controllano gran parte del mercato dei software per la protezione dei contenuti digitali. Il timore è che altri paesi europei possano seguire l’€™esempio francese e imporre norme che li obbligherebbero a concedere in licenza le loro tecnologie o, se non altro, a modificare in maniera sostanziale un modello di business che non interessa solo la musica ma anche il mondo dei video on line.

Il ministro francese esclude che, in ogni caso, ci possano essere ricadute negative per i consumatori. Ad esempio la Lagarde nega che in conseguenza della legge Apple possa decidere di ritirarsi dal mercato francese. ‘€œLa Francia – ha detto la Lagarde – e i milioni di teenagers che usano iPod sono un mercato troppo appetibile per essere ignorato da Apple’€.