La macchina istantanea del 2000

di |
logomacitynet696wide

Olympus e Polaroid reinventano la macchina a sviluppo istantaneo e la sposano con la tecnica digitale.

Stampare foto digitali diventerà  più facile se si affermerà  e diffonderà  una nuova tecnologia che hanno annunciato ieri Olympus e Polaroid.
I due colossi dell’immagine, infatti, hanno stretto un’alleanza per la produzione di una macchina fotografica (con marchio Olympus) che viene fornita con una cartuccia capace di stampare direttamente 10 immagini a colori ad alta risoluzione. In pratica, appena dopo lo scatto, come accadeva con le vecchie camere istantanee, si può “sviluppare” immediatamente la fotografia entrando in possesso di una sua copia fisica senza ricorrere ad una stampante. Al contrario di quanto accadeva con le vecchie Polaroid, però, l’Olympus è in grado anche di archiviare le fotografie e scegliere quale di quelle archiviate produrre su carta.
La macchina digitale, che si connette anche al Mac via USB, ha una risoluzione di 1.600×1200 pixel ed è in grado di produrre anche brevi filmati in QT.
Il target privilegiato di mercato della nuova Olympus