La spada di Damocle

di |
logomacitynet696wide

Il mercato dei PDA sta per esplodere ma sulla testa dei produttori pesa come un macigno l’incompatibilità  dei moduli di espansione. Ma il mercato potrebbe fare pulizia…

Potrebbe essere la incompatibilità  degli standard di espansione la palla al piede ala diffusione die PDA?Il sospetto, già  affrontato in un articolo di Macity qualche giorno fa, è diventato ora più che mai legittimo dopo che Palm e Sony hanno ufficialmente annunciato che i loro due palmari, identici nel sistema operativo, utilizzeranno sistemi per la connessione di periferiche e moduli aggiuntivi che non sono compatibili. A questa notizia molto poco piacevole si aggiunge anche la certezza che nessuno dei contendenti del mercato PalmOs userà  standard compatibili l’un con l’altro, visto che anche Handspring usa il modulo proprietario Springboard.”La situazione non sarebbe preoccupante – dichiara David Thor, un’analista di ReserarchPortal – se la questione riguardasse semplicemente l’incompatibilità  tra i vari palmari. Ma l’aspetto più grave di questo andamento del mercato è che le periferiche rischiano di essere incompatibili, così come i supporti”. La preoccupazione riguarda, oltre che la compatibilità , anche i costi. La polverizzazione degli standard che riguarda l’intero settore dei computer da tasca non aiuterà  l’abbassamento dei prezzi.”Per ora non si tratta di un vero problema – dichiara ancora Thor a C/Net – ma man mano che il mercato si espande il livello di tolleranza sulle incompatibilità  da parte degli utenti si abbassa e a quel punto gli utenti e le stesse società  che sviluppano prodotti di terze parti faranno una scelta”. Quale è ancora molto difficile da dire.