La velocità  di Bluetooth si moltiplica per tre

di |
logomacitynet696wide

Tre volte la velocità  attuale. Questo quanto è capace di fare un nuovo chip Bluetooth annunciato ieri ad Amsterdam. Nuove prospettive d’uso per lo standard wireless con l’arrivo dei primi dispositivi che lo incorporeranno a partire dal prossimo anno.

La velocità  di Bluetooth si moltiplica per tre. Un chip capace di portare il trasferimento dati da un massimo di 721 Kbps dell’attuale versione 1.2 dello standard a 2.1 Mbps è stata annunciata ieri dal Blutooth Special Interest Group nel corso di WiCon World, una rassegna specializzata che si tiene ad Amsterdam, in Olanda.

Secondo CSR che produce la componente denominata BlueCore4, grazie al triplicamento della velocità  si dischiudono nuove prospettive d’impiego per Blutooth e maggiore flessibilità  e potenza in quelle attuali.

Con 2,1 Mbps, ad esempio, i cellulari che sono oggi in grado di scattare immagini a sempre maggiore risoluzione, saranno capaci di trasferire una foto da 1 MB in soli 4 secondi invece che negli attuali 12 secondi. In un PC si potranno impiagare un maggior numero di dispositivi Bluetooth senza rallentamenti. Nel campo della stampa il sistema wireless diverrà  impiegabile anche per stampanti laser che hanno necessità  di una banda superiore alle getto d’inchiostro, tra le quali oggi Bluetooh è piuttosto comune. Infine Bluetooth potrebbe essere utile nel campo dell’home video per rimuovere i cavi dagli impianti Dolby 5.1 che trasmettono audio a 1 Mbps.

Il chip di CSR è anche in grado di ridurre il consumo visto che grazie ad una banda di tre volte quella dell’attuale standard resta attivo per un terzo del tempo nel trasferimento della stessa quantità  di dati.

La versione del chip destinata a dispositivi esterni, sarà  in produzione e commercio dal mese di settembre, la versione interna, destinata al mercato dei cellulari e in tutte quelle situazioni dove le dimensioni sono un fattore rilevante, sarà  in commercio entro la fine dell’anno. I primi dispositivi saranno, dunque, a disposizione del pubblico a partire dall’inizio del 2005.

Lo Special Interest Group di Bluetooth incorporerà  le specifiche di BlueCore 4 nella versione 1.2 dello standard wireless.