LapCop per Tiger: un poliziotto nel PowerBook

di |
logomacitynet696wide

I portatili di Apple piacciono non solo agli acquirenti e agli aspiranti, ma anche – purtroppo – ai malintenzionati. Nel caso sventurato che un ‘Book venga rubato, però, qualcosa è ancora possibile fare

Quelli di SweetCocoa la mettono giù dura: solo nel 2001 negli Usa sono stati rubati più di mezzo milione di portatili. E il 97% dei quali non è mai stato recuperato. Come fare, allora? La soluzione – analoga ad altre disponibili sul mercato Pc – è ingegnosa.

Come una sorta di ET, un piccolo software nascosto nel Mac e resistente anche alle formattazioni permette di inviare a un server sicuro – in caso di improvvisi cambiamenti di settaggi – una comunicazione con tutti i dati necessari a localizzare fisicamente il PowerBook o l’iBook rubato.

L’idea alla base di LapCop, software shareware da 25 dollari di SweetCocoa, è che nel mondo odierno il ladro di PowerBook probabilmente si connetterà . Allora, perché non usare proprio la connessione per riuscire a individuare la refurtiva e – magari – anche il ladro? Il software è stato recentemente aggiornato anche per essere compatibile con MacOs X 10.4 Tiger.