Le canzoni EMI in vendita senza DRM?

di |
logomacitynet696wide

Secondo il Wall Street Journal EMI esplora la possibilità  di distribuire la sua musica senza alcun Drm. “E’ solo una questione di soldi”, dice il giornale finanziario.

Il richiamo di Jobs a liberare la musica dai sistemi Drm sembra fare breccia, almeno questo si sarebbe tentati di dedurre da alcune informazioni raccolte dal Wall Street Journal secondo cui Emi a pochi giorni di distanza dalla lettera aperta del Ceo di Cupertino si sarebbe già  mossa in quella direzione.

In particolare la società  britannica, la terza casa di produzione musicale al mondo, avrebbe richiesto ad alcuni partner di fare un’€™offerta economica in cambio del catalogo in versione MP3 e priva di qualunque sistema di Drm. Secondo il giornale la decisione, in gran parte, dipenderebbe da quanto sostanziosa sarà  l’€™offerta.

Emi può essere considerata la più ‘€œprogressista’€ delle grandi case discografiche. In passato i suoi vertici avevano affiancato Jobs nel sostenere, almeno in via transitoria, la politica del prezzo fisso per la musica su Internet. Più recentemente Emi ha anche distribuito alcuni brani selezionati privi di Drm.

Interpellata sulla consistenza dell’€™indiscrezione la portavoce di Emi Jeanne Meyer ha rifiutato ogni commento, sostenendo di non voler commentare le indiscrezioni.