Le case discografiche: ITMS in Europa prima dell’€™estate

di |
logomacitynet696wide

Secondo alcune case discografiche iTunes Music Store arriverà  in Europa prima dell’€™estate. ‘€œAccordi ormai presi, tocca ad Apple decidere quando’€. Ma diversi fattori lasciano pensare che ci siano ancora diversi ostacoli da superare.

Il negozio di musica on line di Apple in Europa partirà  già  prima dell’€™estate? L’€™indiscrezione, rimbalzata qualche giorno fa dall’€™Inghilterra e poi ripresa da qualche media italiano ma sostenuta da pochi (se non nessuno) indizio, torna a farsi viva. Questa volta a dare nuova benzina alla speranza di vedere presto iTunes Music Store dalle nostre parti è il presidente della divisione eLabs di Universal Music.

Larry Kenswill, parlando nel contesto di una conferenza su ‘€œMusica e tecnologia’€ che si è tenuta a Londra, avrebbe infatti dichiarato che ‘€œentro il secondo o al massimo il terzo quarto ci saranno diversi servizi di vendita di musica on line in Europa e tra questi mi attendo che ci sia anche iTunes Music Store’€. L’€™opinione di Kenswill, sostiene qualche giornale britannico, è stata poi confermata anche da rappresentanti di EMI e BMG, altre etichette di peso nel panorama musicale mondiale.

Secondo il rappresentante di Universal al momento gli ostacoli che si frappongono al lancio di vari negozi on line nel vecchio continente sono ormai pochissimi. ‘€œDa quanto ne so ‘€“ ha detto Kenswill ‘€“ gli accordi sono stati tutti ormai stati stilati’€. Da sistemare resterebbero i dettagli logistici, come la creazione delle infrastrutture per la vendita delle canzoni.

Ricordiamo che al momento in Europa sono ancora pochissimi i servizi di vendita di musica on line e che i grossi calibri, Apple, RealNetwork, Napster, sono ancora tutti confinati negli USA.

Fonti di Macity sostenevano fino a qualche giorno fa che al momento non è stata ancora pianificata alcuna data precisa per il lancio del negozio on line e che, nonostante la fase organizzativa sia ormai partita da tempo, si è ancora distanti dall’€™allestimento dei dettagli finali, come ad esempio la preparazione delle liste delle canzoni che dovranno essere poi approvate in via definitiva dalle case discografiche. Più avanti dell’€™Europa sarebbe il Giappone, che dovrebbe avere il primo negozio on line al di fuori degli USA e per il quale sarebbe stato indicato l’€™autunno come data approssimativa per il lancio dello store.

In aggiunta a questo non è chiaro se l’€™accordo con le case discografiche sia sinonimo anche di accordo con le autorità  che regolano la tutela del copyright. In vari paesi europei, tra cui l’€™Italia, superare i cavilli delle norme e della burocrazia non è da considerare una pura formalità  e potrebbe impegnare Apple assai più delle trattative con i discografici.

Nonostante diversi fattori facciano pensare, dunque, che pensare alla primavera come data di lancio del negozio sia eccessivamente ottimistico, altri segnali lasciano pensare che Apple potrebbe avere deciso di imprimere un’€™accelerazione al processo di lancio di iTunes Music Store nel vecchio continente. Tra questi la decisione di iniziare la distribuzione dei mini-iPod in Europa per aprile. Potrebbe essere una buona idea annunciare il negozio e i lettori contestualmente.