Le consegne di Titanium

di |
logomacitynet696wide

Titanium c’è o non c’è? In che tempi sarà disponibile? E cosa ha causato il ritardo di cui si è tanto parlato? Facciamo un po di chiarezza…

In questi ultimi due giorni si è a lungo parlato dei ritardi di Titanium, il nuovo portatile di Apple, soprattutto in funzione della modifica apportata da Apple Store USA che sposta il termine di consegna delle macchine ordinate in queste ore a ben 45 giorni.
Il primo punto nevralgico della vicenda riguarda il motivo del ritardo: problemi produttivi oppure una moltitudine di ordini che rallenterà  la consegna delle macchine ordinate più recentemente? La seconda ipotesi sembra la più probabile, Apple avrebbe ricevuto un numero di ordini tale da non poter produrre in tempo utile tutte le macchine richieste. L’ipotesi, avanzata da più parti anche nella giornata di ieri, oggi trova nuve conferme da fonti molto vicine ad Apple e riportate da MacCentral.

Lo stesso MacCentral, però, riporta anche una seconda testimonianza in base alla quale ci sarebbero anche “problemi minori” in fase di assemblaggio e consegna presso gli stabilimenti di Taiwan, dove nascono i portatili.
Sui tempi previsti per il ritardo, la maggior parte dei rivenditori e distributori sostengono che Apple probabilmente si è tenuta un buon margine per evitare ulteriori annunci di ritardo, ma in realtà  la situazioen potrebbe sbloccarsi ben prima e valutano i probabile ritardo in non più di 30 giorni.

Al momento in cui scriviamo, invece, non sono ancora segnalati ritardi presso i nostri distributori, che dovrebbero ricevere le nuove macchine nei prossimi giorni, anche se dei piccoli ritardi e volumi minori delle aspettative saranno assolutamente probabili.