Le licenze software di Apple, si cambia

di |
logomacitynet696wide

Modifiche ai contratti di licenza Open Source di Apple. Scemeranno le critiche verso le metodologie e le clausole contrattuali di Cupertino?

Ci sono novità  nelle licenze software Apple. A renderle note il team Darwin di Apple che li ha resi noti con un documento pubblicato sui server di Cupertino.

Ora la APSL – Apple Public Source License passa dalla versione 1.2 alla 2.0 e integra le richieste della comunità  Open Source, in particolare di Richard Stallman (fondatore del FSE – Free Software Foundation) che Apple cita e ringrazia proprio per il suo contributo in questa opera di ulteriore avvicinamento alla più completa definizione di Open Source.

La nuova APSL 2.0 è stata sottoposta all’€™attenzione dell’OSI – Open Source Initiative perché la certifichi anche in questo caso come aderente alle specifiche di Open Source.

Per accedere al codice sorgente è ora sufficiente registrarsi con l’Apple ID, che dalla primavera ha ormai soppiantato tutte le altre password e login precedentemente in uso.

Per gli interessati possiamo riassumere quali paragrafi della licenza sono stati cambiati da Apple dalla versione 1.2 alla 2.0: 1.4; 1.8; 2.1; 2.2; 2.3; 2.34; 3; 10; 12.1; 12.2. Tutto scritto nel PDF apposito (108 KB). Il testo completo è invece online qui.

Infine segnaliamo anche che il generico Contratto di Licenza Software di Apple ha una nuova scrittura e il testo in italiano lo possiamo leggere nel kBase # 26275 T (qui la versione in lingua inglese).