Le novità  di Microsoft Office:mac 2004

di |
logomacitynet696wide

Annunciato ufficialmente durante il Macworld Expo di San Francisco, sarà  sui nostri Mac entro l’estate: il ventennale appena celebrato da Word 1.0 riporta la lingua italiana sulla suite per ufficio più nota al mondo.

La gestazione di Office:mac 2004 (Word:mac 2004, Excel:mac 2004, PowerPoint:mac 2004, Entourage:mac 2004 e MSN Messenger 4.0) è quasi giunta al termine, Microsoft riporta agli italiani la richiestissima localizzazione in italiano, negataci in Office:mac v.X e invece presente in Office 98, apparsa ormai sei anni fa.

Per lanciare la notizia è stato usato il palco del keynote di Steve Jobs al Macworld Expo di San Francisco dal massimo esponente della MacBU – Mac Business Unit, Roz Ho (fotografia a lato, assieme alla sinuosa confezione di Office).
Il nuovo Office arriverà  entro l’estate, probabilmente ai primi di giugno con timide speranze di vederlo in Italia prima di settembre.

Come già  ampiamente illustrato le versioni saranno tre: “Office:mac 2004 Standard Edition”, “Office:mac 2004 Student and Teacher Edition” e “Office:mac 2004 Professional Edition”.

Office:mac 2004 funzionerà  solo su Mac con almeno un processore G3 e sistema operativo Mac OS X 10.2.8 o superiore.

Quanto andiamo oggi ad illustrare sono una serie di particolari ottenuti durante una breve conferenza stampa con gli addetti Microsoft presenti a San Francisco.

Cominciamo col dire che per motivi puramente di packaging la versione Professional Edition che conterrà  VirtualPC 7 e WinXP Pro, compatibile finalmente con il processore G5, sarà  disponibile solo in lingua inglese.

Fortunatamente le versioni localizzate in italiano ci saranno come annunciato e saranno la Standard Edition e la Student and Teacher Edition.

Le altre lingue, oltre all’inglese supportate da Office:mac 2004 saranno il francese, il tedesco, lo spagnolo, il giapponese e lo svedese.

Nei mesi a seguire probabilmente comparirà  anche VirtualPC 7 con altri sistemi Windows a scelta, oltre al preannunciato XP Pro, ma non si hanno notizie certe su questo.

Ma addentriamoci nelle caratteristiche e novità  della suite di Microsoft: come Word 1.0 nacque nel 1984 esclusivamente per Macintosh, anche Office:mac 2004 avrà  funzioni esclusive attualmente non presenti nelle versioni per Windows, come per esempio le finestre semi-trasparenti…

Come prevedibile Office:mac 2004 è stato compilato in Carbon e non in Cocoa, con una scelta che la MacBU porterà  avanti nel tempo: “si tratta di un lavoro da cominciare completamente da zero e ciò equivarrebbe ad unmassiccio dispendio di tempo e risorse, per quel che ci riguarda anche la futura versione sarà  scritta in Carbon” ci dicono i manager di Redmond.

Le novità , spesso trasversali, come il Report Compatibilità , (nei nostri screenshot l’immagine “A”): aiuterà  l’utente in ogni finestra di salvataggio delle applicazioni, segnalando che grado di compatibilità  si potrà  ottenere in altre versioni di Office (versioni precedenti magari necessarie perché si usano Mac pre-G3 o versioni di altre piattaforme), alcune parti del documento potranno essere sistemate automaticamente per essere completamente compatibili, altre parti non modificabili saranno però indicate per conoscenza.

Altra importante novità  è Centro Progetti (illustrato negli screenshot “B” ed “E”) che seguirà  l’utente ricordandogli il livello di sviluppo di un determinato lavoro, le fasi di lavorazioni collaborative e le evoluzioni che tale progetto dovrà  seguire, secondo scaletta predeterminata, nei prossimi giorni. Varie visioni a calendario sono disponibili per consultare al meglio queste fasi.

In Excel è stata migliorata la capacità  di stampa dei grafici di vario tipo (illustrato nello screenshot “C”), nuovi strumenti renderanno la fase finale e di presentazione dei risultati di un foglio di calcolo, molto meglio di quanto è successo finora.

Un nuovo componente della funzione Raccoglitore Office (illustrato nello screenshot “D”), integra vari tipi di appunti che possono servire alla compilazione di documenti definitivi: oltre alle immagini, ai file di formati esterni a quelli Microsoft e quelli di tipo vocale, come appunto in questo caso.
Un registratore audio con tanto di VU meter e controlli di volume è stato inserito nella barra di Word con capacità  di aggiungere commenti in formato MPEG4 (oppure WAVE o AIFF, a scelta) a lato di appunti scritti, si noti l’icona dell’altoparlante a sinistra del testo sottostante.

Microsoft dice che il 90% degli utenti richiede a gran voce più soluzioni per prendere appunti.

Per chi usa i portatili, Word, è in grado di visualizzare in modo leggermente modificate le finestre, ma si tratta forse di un retaggio dal mondo PC, alla Microsoft si sono forse dimenticati che i portatili Mac hanno risoluzioni, dimensioni e potenze non solo uguali, ma spesso maggiorate, rispetto ai Mac desktop.

Tutto quanto possiamo dire finora riguardo ai prezzi è che per chi acquisterà  Office v.X Standard Edition per Mac dal 7 gennaio fino a 30 giorni dopo l’uscita di Office:mac 2004 avrà  diritto a ricevere la nuova versione di Office:mac 2004 Professional Edition pagando solo la spedizione, l’aggiornamento costerà  invece 76 euro.

In USA i prezzi saranno i seguenti: “Office:mac 2004 Standard Edition” 400 dollari, “Office:mac 2004 Student and Teacher Edition” 150 dollari e “Office:mac 2004 Professional Edition” 500 dollari; l’aggiornamento statunitense ha invece un costo differenziato, 90 dollari da Office v.X Standard Edition e 130 dollari da Office v.X Student and Teacher Edition più 10 dollari di spedizione.

In Nord America saranno disponibili in commercio gli applicativi singoli, opzione offerta precedentemente in Italia solo per Word+Entourage ma da molti richiesta: gli addetti della MacBU lo hanno appreso con sorpresa dai giornalisti italiani e non hanno saputo dire se ne saranno prodotte di equivalenti anche per il nostro mercato.