Lente file in Regno Unito per iPhone 3G

di |
logomacitynet696wide

Nessuna corsia preferenziale per chi già  possedeva iPhone EDGE e lunghe code che si muovono molto lentamente fuori dai punti vendita O2: solo 15 persone servite ogni ora nei mega negozi di Londra. Per ogni acquirente è obbligatorio un controllo di solvibilità . Blackuot dei computer causato dalle troppe richieste e un solo iPhone 16 GB per ogni negozio Carphone Warehouse

Gente comune ma anche alcuni addetti ai siti Web di informazione sul mondo Mac: tutti i clienti vecchi e nuovi di O2 interessati all’acquisto di iPhone 3G devono sottoporsi a una prova di pazienza per attendere il proprio turno in fila. Anche i centralissimi e attrezzati negozi di Londra infatti sembrano gestire molto al rilento la folla di gente che intende acquistare iPhone proprio il giorno del lancio. Alcuni appostati da poco prima dell’apertura delle 8 hanno già  calcolato che con il ritmo di scorrimento attuale, otterrano il proprio iPhone non prima delle 14 del pomeriggio.

Il problema è originato dal controllo sullo stato finanziario di ogni clienti: comprensibile per chi non ha un contrattato O2, meno invece per chi già  possiede un iPhone Edge o è comunque già  cliente dell’operatore. Tutti indistintamente devono sottoporsi alla verifica prima di poter mettere le mani su iPhone. Portavoce di O2 hanno dichiarato che in condizioni normali l’intera procedura di verifica, registrazione e acquisto richiede circa 20 minuti per ogni persona.

Purtroppo nelle prime ore di oggi, all’apertura programmata delle 8.02 in omaggio al nome dell’operatore, si sono verificati rallentamenti e blackout nella rete di computer dei punti vendita, dal nord in Sozia fino all’Inghilterra del sud. I primi delle lunghe file hanno già  constato inoltre che nei punti vendita dell’autorizzata Carphone Warehouse la scorta dei modelli da 16 GB è ridotta a solamente un pezzo per ogni punto vendita. La rete di computer O2 sembra aver ripreso a funzionare, anche se lentamente a causa dell’enorme traffico generato dagli acquirenti iPhone del Regno Unito.