Lexmark: “Ecco l’iPhone/touch delle stampanti a getto di inchiostro”

di |
logomacitynet696wide

Oggi Lexmark ha presentato a Milano le 8 nuove stampanti a getto d’inchiostro che rinnovano completamente la gamma del costruttore definendole come: “L’equivalente di iPhone e iPod touch nel settore delle stampanti inkjet”. Nei modelli di punta schermo sensibile al tocco da 4,3″, gestione facilitata touch e un portale per scaricare applicativi gratuiti per personalizzare e sfruttare al meglio le nuove funzioni. Ecco le nuove Lexmark per la casa, il piccolo ufficio e le aziende che hanno in mente il mondo della Mela.

I numerosi giornalisti italiani presenti all’evento di Lexmark, svoltosi poche ore fa a Milano, sono stati accolti da Massimiliano Tedeschi, da oltre sette anni amministratore delegato di Lexmark Italia che ha voluto aprire personalmente la presentazione. “Mai come questa volta il rinnovo della gamma a getto di inchiostro risulta così completo ed entusiasmante”. Tedeschi ha accennato alle sostanziose novità  delle 8 nuove stampanti inkjet di Lexmark sottolineando un approccio completamente nuovo per la progettazione e per le modalità  di utilizzo da parte dell’utente paragonando i nuovi modelli “All’iPod della stampa”. Dopo la breve introduzione Tedeschi ha introdotto Pietro Renda, direttore marketing di Lexmark Italia che ha illustrato ai numerosi media e testate giornalistiche presenti i dettagli della nuova gamma inkjet del costruttore.

Come vedremo il richiamo ad iPhone, iPod touch e in generale al mondo della Mela e alle diverse rivoluzioni che la società  di Cupertino ha introdotto non tanto nel computing, quando nel settore dei player tascabili, degli smartphone e nel sistema di distribuzione, verrà  ripreso più volte nel corso della presentazione di Lexmark. I punti di contatto sono effettivamente diversi e Macitynet presente all’vento non ha mancato di coglierli al volo.

Stampa 3 volte più veloce, fino a 510 pagine con una cartuccia
Innanzitutto la gamma rinnovata di stampanti a getto di inchiostro di Lexmark conta otto modelli: quattro delle serie S destinati alla casa e ai piccoli ufficio, infine 4 modelli della serie Pro più indicati invece per l’ufficio e per le aziende. Per tutte le versioni gli ingegneri di Lexmark hanno introdotto la nuova tecnologia di stampa brevettata e battezzata Vizix. Oltre a fornire una qualità  di stampa superiore alle generazioni precedenti, il nuovo engine di stampa permette di raggiungere velocità  di 33 pagine al minuto in bianco e nero e fino a 30 pagine al minuto a colori. Pietro Renda ha dichiarato che tutte le nuove inkjet presentate oggi risultano 3 volte più veloci rispetto ai modelli Lexmark precedenti.

Novità  assoluta per il costruttore, le nuove stampanti utilizzano cartucce separate sia per i colori sia per il nero, una soluzione che permette agli utenti di risparmiare sensibilmente sulle ricariche di inchiostro. Tutte le stampanti utilizzano le stesse cartucce, inoltre la testina di stampa è a lunga durata. Non viene considerata dal costruttore come un consumabile e quindi risulta completamente coperta dalla garanzia estesa inclusa con ogni stampante. I modelli professionali danno diritto a una garanzia di 5 anni, mentre i modelli consumer a una garanzia di ben 3 anni. In tutto questo periodo se dovesse essere necessario sostituire la testina, l’operazione è gestita direttamente da Lexmark tramite hotline telefoniche e sostituzione per il cliente a costo zero.

Renda ha spiegato che il posizionamento delle gocce di inchiostro sulla carta ora è 6 volte più preciso rispetto alla generazione di stampanti precedenti, mentre gli ingegneri sono riusciti a migliorare non solo la velocità  di stampa ma anche la qualità  dei risultati. Per quanto riguarda l’economia di gestione per i modelli professionali Pro 905 e Pro 805 Lexmark offre una cartuccia a capacità  maggiorata per il nero, questo per economizzare sulla stampa dei documenti, l’attività  principale per uffici e aziende. La cartuccia 105XL per il nero è proposta al prezzo di 4,99 euro e permette di stampare fino a 510 pagine, questo significa che il costo medio per pagina è di solo 1 centesimo di euro. “Si tratta di un risultato notevole, unico nel mondo delle getto di inchiostro, e in grado di competere persino con le stampanti laser per l’impiego in azienda e ufficio” ha dichiarato Piertro Renda.

“L’iPod delle getto di inchiostro”
Per scoprire i legami che le nuove getto di inchiostro Lexmark hanno con iPhone/iPod e il mondo della Mela occorre esaminare le funzioni avanzate. Tutti e otto i nuovi modelli integrano la tecnologia Wi-Fi: le versioni più economiche la tecnologia b e g, mentre i 4 modelli di punta la versione più veloce n. Questi ultimi, in particolare il modello S605 per l’home-office, e i modelli Pro 905, Pro 805 integrano uno schermo sensibile al tocco da 4,3″ che offre una interfaccia utente basata su grandi icone colorate e una serie di funzioni già  programmate facilmente richiamabili dall’utente. La possibilità  di stampare non solo da qualsiasi punto in cui si trovi l’utente tramite la rete senza fili, ma anche la possibilità  di attingere foto e documenti dal Web o dal server locale, permette di ampliare sensibilmente le possibilità  di utilizzo e anche la disposizione della stampante all’interno della casa e dell’ufficio. La facilità  di utilizzo è assicurata da icone esplicative, ben disegnate che permettono non solo di gestire le funzioni principali e le impostazioni di stampa. Gli ingegneri Lexmark hanno infatti ideato una serie di funzioni denominate SmartSulutions che facilitano enormemente l’utilizzo dei dispositivi e che permettono persino di ampliarne e personalizzarne le funzioni nel corso del tempo.

Per esempio premendo l’icona Copia scheda ID sullo schermo touch della stampante viene avviata una procedura illustrata che accompagna passo a passo l’utente nelle operazioni necessarie per creare su un singolo foglio la fotocopia fronte e retro della carta di identità  o di un altro documento. I servizi delle nuove stampanti di punta di Lexmark sono inoltre completamente integrati con il portale Web del costruttore: una volta registrati è possibile inserire le nostre foto, contatti e indirizzi email e molto altro ancora. Premendo l’incona Acquisisci su email, la stampante accompagna l’utente nella scansione di un documento, con istruzioni su schermo e per inviare direttamente il documento appena catturato a tutti i contatti desiderati, tutto questo senza dover accedere al computer. Ancora le nuove inkjet con schermo touch sono già  pronte per ricevere i feed RSS di qualsiasi sito che li renda disponibili: il computer server solo la prima volta, per fare in modo che l’utente possa segnalare l’indirizzo del feed desiderato utilizzando il portale Lexmark e la pagina personale. Le nuove impostazioni introdotte dal Web vengono trasmesse in automatico alla stampante che da quale momento in poi, premendo l’icona associata al feed, visualizza su schermo le ultime notizie di interesse. L’utente con la pressione di una icona sullo schermo touch può semplicemente leggere e scorrere le news su schermo, scegliere di inviarle via mail oppure di farne una stampa veloce per la lettura in viaggio, prima di uscire da casa.

La stampante con le App
Gli ingegneri Lexmark hanno sfruttato al meglio le tecnologie integrate nei nuovi modelli di punta e i dirigenti italiani di Lexmark hanno sottolineato più volte questo concetto, paragonandolo alle innovazioni che Apple ha compiuto prima con iPod e poi con iPhone/touch e App Store. I progettisti si sono chiesti come offrire il meglio con le soluzioni oggi disponibili, arrivando così a integrare
anche un portale Lexmark SmartSolutions: da qui gli utenti delle nuove Lexmark con touchscreen possono già  scaricare mini-applicativi che permettono di personalizzare ed espandere le funzioni offerte dalle inkjet: 20 sono già  disponibili ora, altri seguiranno in futuro. Tra le funzioni aggiuntive già  disponibili sotto forma di mini App ricordiamo quella per comunicare con Flickr, Picasa e altri portali dedicati al mondo della fotografia. Una volta installata la mini App lo schermo touch visualizza a rotazione e a tempo le fotografie presenti nell’account dell’utente: per ottenere una stampa basta premere un tasto. Un’altra mini App integra la stampante con Google Calendar: sull’ampio schermo touch viene visualizzato un intero mese, con un segno sui giorni che contengono appuntamenti e impegni. Ancora una volta basta selezionare il giorno desiderato per visualizzare gli impegni e ovviamente un’altra pressione per ottenere al volo un promemoria stampato prima di uscire.

Una idea italiana per il mondo della Mela
Nel corso della presentazione Pietro Renda ha dichiarato che il team marketing italiano ha proposto alla casa madre statunitense di realizzare programmi e soluzioni dedicate al mondo Mac. L’idea è stata accolta con entusiasmo da Lexmark, così è molto probabile che nei prossimi mesi gli utenti delle nuove inkjet Lexmark potranno usare i servizi di stampa e le funzioni delle stampanti direttamente dallo schermo del proprio iPhone e iPod Touch, questo grazie ad un applicativo SmartSolutions dedicato. La passione per il Mac e non solo per i tascabile Apple deve essere ben presente nei team di Lexmark: non è escluso che in futuro verranno ala luce stampanti Lexmark progettate specificatamente per il mondo Mac.

Altre funzioni interessanti nei modelli Top
Tra le numerose e interessanti funzioni integrate nelle nuove Lexmark a getto di inchiostro ricordiamo la modalità  Eco che permette di ridurre consumi e inquinamento con la pressione di una icona. Con Eco Mode attivato la stampante si configura automaticamente per stampare i documenti fronte e retro, dimezzando così l’uso della carta. Premendo ancora una volta la stessa icona vengono ridotti i consumi di energia, abbassando la luminosità  dello schermo, inoltre dopo 10 minuti di inattività  la stampante entra in stand-by. Infine per i modelli professionali ricordiamo la scansione automatica dei biglietti da visita già  integrata. L’utente può disporre fino a 8 biglietti sul pianale di scansione e premendo un pulsante la stampante è in grado di leggere i dati stampanti, qualunque sia il font e il colore utilizzato, e di trasferire tutte le informazioni acquisite sotto-forma di dati digitali all’interno di programmi di rubrica e database.

Prezzi e disponibilità 
Tutte le nuove stampanti a getto di inchiostro Lexmark presentate oggi a Milano sono già  disponibili presso i vari distributori nel nostro paese, quindi già  a partire da domani e nei prossimi giorni potranno essere acquistate nei vari canali di vendita professionali e anche presso le grandi catene.

Linea 2009 Home Office: il modello base S305 con wireless b e g è proposta a 99 euro, seguono poi i modelli S405 a 129 euro, il modello S505 con stampa fronte e retro e schermo LCD non touch a 149 euro. Infine il modello di punta S605 con schermo touch screen e tecnologia SmartSolutions a 199 euro.

Linea 2009 serie professionale: il modello base Pro 205 con scansione Business Card e wi-fi a 169 euro, Pro 705 con capacità  di networking avanzate a 199 euro, il modello Pro 805 con schermo touch, SamrtSolutions e la possibilità  di usare le cartucce a basso costo/alta resa a 299 euro, infine il modello Pro 905 con schermo touch e tutte le funzioni più avanzate integrate, doppio cassetto per la carta, alimentatore automatico della carta al prezzo di 300 euro.